da Cryx | Comics L’evoluzione della specie #19

L’evoluzione della specie #19

Le avventure di cryx si spostano, brevemente, in terra straniera.
da Pino Bruno

Boch, una app per evitare figuracce nella pronuncia del francese

Diciamola tutta. Nei giorni successivi ai sanguinosi fatti di Parigi – le stragi a Charlie Hebdo e nel market kosher a Porte de Vincennes – non è stato un bel sentire. Un profluvio di inesattezze nella pronuncia di nomi, cognomi, sigle e località da parte di giornalisti che parlano (radio e televisioni) e commentatori. Nessuno
da Cryx | Comics L’evoluzione della specie #18

L’evoluzione della specie #18

Il mio primo, e ultimo, appuntamento online…  
da Matt's Games Viewpoint Carrellata Indie 2014

Carrellata Indie 2014

a cura di Pietro Iacullo Chi ci segue su I Love Videogames probabilmente avrà già visto che stiamo tirando un po’ le somme dell’anno passato facendo stilare ai nostri redattori le loro top 10, flop 10, classifiche e così via. Molti hanno preferito dividere le classifiche per piattaforme e categorie, altri (tipo il sottoscritto) invece […]
da Pino Bruno

Giovani InnovAttivi crescono e diventano format

Ricordate gli #InnovAttivi baresi? Dopo un anno di attività sono diventati così maturi da creare un format potenziale per “comunicare la comunicazione”. Giovani sì – tutti laureandi e laureati in Scienze dell’Informazione Editoriale, Pubblica e Sociale dell’Università di Bari – ma con le idee chiare e la testa sulle spalle. Per l’edizione 2015 si sono messi
da Cryx | Comics L’evoluzione della specie #17

L’evoluzione della specie #17

Dopo un breve periodo di vacanza ritorna L’evoluzione della specie. #17  
da Pino Bruno

Droni, troppe norme uguale niente norme

Piaccia o no, dovremo presto fare i conti con la proliferazione dei droni per usi civili, così com’è avvenuto nel corso del tempo per ogni oggetto tecnologico. È inutile strapparsi le vesti o gridare al Grande Fratello. Meglio attrezzarsi, con (poche ma buone e chiare) regole da far rispettare con fermezza. Oggi CheFuturo! ha pubblicato
da Pino Bruno

Appello di Reporters sans frontières, perché scorra l’inchiostro e non il sangue

Sul sito di Reporters Sans Frontières il barometro della libertà di stampa 2015 è listato a lutto, con i nomi degli otto giornalisti massacrati il 7 gennaio nella redazione di Charlie Hebdo. Ci sono poi, in questo primo scorcio dell’anno, già 177 giornalisti dietro le sbarre, insieme con 13 collaboratori e 177 cyberattivisti. La storica
da Pino Bruno

“L’occhio del Male” a Parigi, pensando a Charlie Hebdo

Andrebbe letto (o riletto) adesso, mentre a Parigi è caccia ai responsabili dell’eccidio di Charlie Hebdo. Lo scrittore svedese Björn Larsson ha scritto “L’occhio del Male” nel 1999 (in Italia è stato pubblicato nel 2002 da Iperborea). Un bellissimo libro, maledettamente attuale, “che avrei preferito non scrivere”, dice Larsson in un suo commento su Facebook.
da Pino Bruno

Una bella barba rifà (anche) una brutta faccia

“Le idee migliori mi vengono al mattino mentre mi faccio la barba. Da ciò deduco che gli uomini con la barba non possono avere buone idee“, diceva il premio Nobel Dennis Gabor, inventore dell’olografia. Eccessivo? Forse, ma agli scienziati può essere concesso. E, comunque, questo è un post per soli uomini. Anzi, a pensarci meglio,
Pino Bruno 8 gen, 2015 0

AU HASARD
da Pino Bruno

La libera informazione si uccide anche con la nuova legge sulla diffamazione

Cancellare le voci dissonanti dell’informazione. Qualcuno lo fa uccidendo giornalisti e vignettisti satirici, altri introducendo norme liberticide. Come la nuova legge sulla diffamazione. Doveva essere una riforma della legge sulla stampa che eliminando la pena del carcere per i giornalisti, liberava l’informazione dal rischio di sanzioni sproporzionate, a tutela dei diritti fondamentali di cronaca e
da Pino Bruno

Alan Turing, omaggio (troppo) postumo allo scienziato ucciso perchè gay

Meglio “Enigma” di Michael Apted (2001), con Dougray Scott che interpreta Alan Turing (alias Tom Jericho), oppure “The Imitation Game” di Morten Tyldum (2014), dove è Benedict Cumberbatch a indossare i panni dello scienziato britannico costretto dal governo di Sua Maestà a suicidarsi perché omosessuale? È decisamente più bello il film in programmazione in questi
da Pino Bruno

Facebook, occhio ai video con le donnine nude. È pericoloso!

Dagli all’untore digitale! Anno nuovo, malware vecchi o riciclati girano vorticosamente su Facebook. Se vi è già capitato di ricevere un messaggio privato con un video allegato, che promette scene licenziose con donnine nude, non cliccate sul link. Vi porterebbe guai sotto forma di codice maligno. Il messaggio potrebbe essere questo: Watch amazing video of
da Matt's Games Viewpoint 8 Avvenimenti che hanno segnato il 2014 videoludico

8 Avvenimenti che hanno segnato il 2014 videoludico

a cura di Filippo Veschi   Oramai il 2014 sì è finalmente concluso ed, un po’ come in tutte le cose, anche per quanto riguarda i videogiochi siamo nel momento in cui si tirano le somme sull’anno concluso. Abbastanza tipiche e forse un po’ banali sono le classifiche che si fanno in questi giorni, così […]
da Glasslands “Lo Hobbit – La battaglia delle cinque armate”, promesse di un viaggio di andata senza ritorno

“Lo Hobbit – La battaglia delle cinque armate”, promesse di un viaggio di andata senza ritorno

L'ultimo viaggio nella Terra di mezzo arriva finalmente nelle sale, ma non tutto sembra essere filato liscio questa volta. La seconda trilogia di Peter Jackson avrà rispettato tutte le promesse fatte nei due precedenti capitoli?