Microsoft Kinect e Playstation Move, solo per bambini e fidanzate

Dopo aver visto all’opera e provato Kinect e PS Move, e dopo aver sperato per mesi in qualcosa di fenomenale, in un’esperienza dal sapore futuristico, inizio a convincermi (se non avere la certezza), che in queste tecnologie non c’è nulla di magico.

Quando Nintendo tirò fuori dal taschino la Wii, mezzo mondo rimase a bocca aperta. I dati parlano da soli, la Wii è stata l’ennesima gallina dalle uova d’oro. Quale fu la rivoluzione digitale a cui abbiamo assistito? La possibilità di controllare i giochi con i movimenti del corpo (legati al controller)? No, la vera rivoluzione fu l’opportunità offerta dalla console: tutti potevano giocare, dai più esperti ai bambini fino agli anziani. Per alcuni, la “prima volta” è stata con la Wii.

I giochi erano, e sono, abbastanza semplici, dalle azioni basilari. Hanno un grande pregio, quello di non creare frustrazione ai meno esperti, che si sentono appagati dai risultati. I giochi della Wii coccolano il giocatore, gli dicono “bravo, hai vinto” e “gioca ancora”. Alcuni creano assuefazione. Ma da tanto semplici e gentili con i meno esperti, sono altrettanto noiosi e stancanti per gli appassionati.

La mia Wii è a casa, ogni tanto la spolvero, ogni tanto l’accendo anche, ma mai quando sono da solo. Quando c’è un amico che non l’ha ancora provata, magari…

Ci sono giochi anche per gli appassionati, più difficili e complicati. Ma quando la “Mario-mania” non scatta, meglio accendere la Xbox o la PS3.

Ora saltano fuori Microsoft e Sony. “Anche noi abbiamo un nuovo controller, più avanzato, più tecnologico, più preciso, in tutto e per tutto più figo!”, gridano a squarciagola. Va bene, nessuno lo mette in dubbio, vediamo un po’ cosa riesce a fare. E qui la salivazione torna normale e l’acquolina si dissolve. Lo fa in maniera più precisa, più avanzata, più… si, ma fa la stessa cosa del Wii…

Qualcuno spera che Move e Kinect possano cambiare il modo di giocare – anche io spero che possa raggiungere un nuovo livello -, ma andrà veramente così? Kinect mi permetterà di mettermi davanti allo schermo facendo finta di impugnare un fucile per immedesimarmi in Sev di Killzone e fraggare i nemici come faccio con il Joypad, anzi meglio? PS Move, con i coni gelato multicolore mi porterà nel mondo di Kratos? E anche se ci riuscisse, quanta voglia avrò, alla sera, dopo una giornata di lavoro, di mettermi a far roteare per aria i due controller Sony? Insomma, la risposta a queste domande, almeno per il momento, per me è una sola: Kinect e PS Move sono solo due mosse marketing, perché i casual gamers, i bambini che accarezzano e giocano con un animaletto digitale, e gli estimatori del Wii, fanno gola anche ai due player delle console Next-Gen.

Non me ne vogliano le fidanzate e i bambini, è uno stereotipo che queste due figure siano meno inclini ai videogiochi. A parte alcuni casi, la stragrande maggioranza di questi, quando prendono in mano un controller, iniziano a piegarsi a destra e a manca per poi, frustrati, abbandonare il gioco dicendo “non mi piace..”.

È tutta una mossa atta a riempire le casse, a conquistare altri giocatori. Per gli appassionati non cambierà un granché. L’unica cosa per una migliore esperienza di gioco è sperare in una veloce evoluzione del 3D.

Condividi

  • Facebook
  • Google Plus
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Email
  • RSS
  • Danilo75

    Non concordo!!
    Da appassionato di giochi su PC, trovo frustrante al massimo cercare di fare la mira con i Joypad ai miei giochi preferiti (FPS)!!
    I nemici ti danno quasi sempre la possibilità di stare li a fare la mira ed anche il mirino è spesso accondiscendente!!!

    COD su wii anche se non è un esempio di grafica e arene erano poco più di un campo coltivato, è comunque molto più divertente (soprattutto con lo zapper) che stare con il joypad con il nervoso di calibrare i pollici (i miei sono tri-state: left center right).
    Nemmeno c’è da parlare di giochi di simulazione di guida che proprio per questa a mio avviso imprecisione dei joypad, si riducono sempre a degli arcade!
    Ho visto delle traiettorie in SBK che nemmeno con le rotelle e dei tiranti potresti rimanere dentro la curva, eppure vai più veloce degli altri….
    Con un controller tipo quello della wii non è simulazione ma almeno un pelo migliore lo è!

    Sul discorso di giochi tipo super mario, concordo, la mia wii è un cattura polvere che usa solo mio nipote, ma non per colpa del controller, ma della pochezza dei titoli.
    Metroid Prime e Resident Evil, anche se con grafiche “antiche” mi hanno dato un gran piacere di gioco.

    Sul cono gelato della PS3, concordo assolutamente….. Le prime immagini pensavo fossero uno scherzo, ho pensato che fosse una sorta di disegno che indicasse il fatto che era wireless, ma come gli è venuto in mente di montare una lampadina su un controller….
    Capisco il fatto che dovevano differenziarlo un pò da quello della wii, ma così sembra di giocare con Edy il robottino di Archimede!!!

  • Anonimo Pensatore

    Capisco che siamo in un blog, che quindi è personale, ma qui più che opinioni si leggono idiozie megagalattiche.
    E’ un concentrato di inesattezze e luoghi comuni uno dietro l’altro.

  • http://www.andreaferrario.net Andrea Ferrario

    @ Anonimo Pensatore: Noto con piacere che sostieni le tue opinioni con un sacco di motivazioni………

  • http://www.andreaferrario.net Andrea Ferrario

    @ Danilo75: Hai scritto “non concordo” ma alla fine concordi :D A parte gli scherzi, hai toccato quella che è una lotta senza fine, Joypad o Mouse e tastiera? É vero quello che dici, ma sotto una prospettiva di “gioco=relax”, cedo al Joypad e agli escamotage degli sviluppatori.

    Per gli FPS il PC rimane il preferito, ma per il resto, giocare da semi-sdraiato sul divano non ha prezzo. Insomma, dopo tutta la giornata davanti al PC, rimettersi alla scrivania la sera… che fatica.

    Per i giochi di guida, volante e pedaliera. Insomma, a ognuno il suo. Non parliamo dei giochi di simulazione di moto. Ancora non mando giù il perché si ostinano a far inclinare l’orizzonte nella visuale pilota. Non entro nel merito :)

    Ciao!

  • Anonimo Pensatore

    Non c’è bisogno di motivare, l’articolo stesso non ha alcun fondamento. Naturalmente non voglio essere scortese, è solo una critica, nulla di più.
    Per prima cosa ti sei riferito al wii usando il femminile, cosa sbagliatissima perchè le console Nintendo quando vengono definite senza il termine console vogliono l’articolo al maschile.
    Seconda cosa: parli dei giochi del wii come se fossero oggettivamente noiosi e semplici quando in realtà è falsissimo, se tu li trovi noiosi ciò non significa che tutti i giocatori appassionati la pensano così.
    Su Wii non c’è solo mario come fai notare tra le righe e ancora oggi, 2010, sentire ancora parlare della polvere è ridicolo. Ci sono un sacco di titoli interessanti diversi da Mario, se non li vai a comprare non è colpa di Nintendo o del Wii.
    Poi dici che non hai voglia di roteare un pad in aria dopo una giornata di lavoro? Io mi sono stufato di questo luogo comune, periferiche come move richiedono movimenti minimi o addirittura viene usato solo come puntatore, perchè tirare fuori queste idiozie nel 2010? basta accendere il wii, mettere un gioco random che non sia wii sports per rendersi conto che la fatica di cui si parla non esiste.
    Kinect è un mondo a se, in questo caso concordo che va bene giusto per party games e affini ma periferiche come move o il wiimote non hanno niente di particolare. Sono dei semplici pad, dei pad divisi a metà. Non è che se manca la plastica centrale che unisce il corno sinistro con il corno destro allora cambia tutto e di certo è meglio mirare con una IR camera che con un misero e lento analogico.

  • http://www.andreaferrario.net Andrea Ferrario

    @Anonimo Pensatore: c’è sempre bisogno di motivare, altrimenti una critica, o una semplice opinione, non sta in piedi senza una motivazione, quindi tanto vale nn scriverla nemmeno.

    Tralascio la questione del maschile e femminile, riferendomi alla Wii come Console è giusto quanto ho scritto.

    Ho scritto che ci sono giochi anche per appassionati, ma tutto il resto è molto… elementare. Vuoi forse dire che la console Nintendo non abbia come principale obiettivo i Casual Gamer o i “Mario addicted”? Dai, l’ha detto Nintendo stessa…

    La questione del controller da roteare. L’hai definito tu stesso luogo comune, e sviscerando il significato gli si addice. Opinione o concetto la cui diffusione e ricorrenza ne determina l’ovvietà. Che ti sia stancato di questa cosa, va bene, è un tuo punto di vista, ma che non sia vera è un altro paio di maniche. Se è diventato luogo comune, come dici tu, è probabilmente perché tanta, troppa gente lo dice. Togli chi ce l’ha a morte con Nintendo per motivi inspiegabili (non si può parlare di fanatismo, la console non è diretta concorrente – almeno non ancora – di PS3 e X), e alla fine il campione di individui che la pensa in questa maniera sarà ugualmente tale da supportare tale tesi.

    ciao

  • Danilo75

    Ciao, ovviamente non concordavo sull’inutilità dei controller Kinect e Move.

    Categorie di giochi richiedono controller adeguati!

    Da possessore di PS3 e Wii, il luogo comune di della wii di oggetto cattura polvere è fin troppo vero (purtroppo).
    Passata l’enfasi dei primi giorni e dopo aver capito che basta fare piccoli movimenti per far azionare il controller senza quindi doversi strappare le spalle, molta enfasi svanisce.

    Io nel tempo ho preso diversi titoli, ma ad oggi ne ricordo pochissimi degni di nota, il livello qualitativo della maggior parte dei titoli nel catalogo nintendo per un appassionato di giochi sono veramente scarsi o di poco interessante.
    Ultimo degno di nota per me è stato Guitar Hero Metallica!

    Una pedaliera per i simulatori è ovviamente un must-have, ma non è nemmeno troppo comoda da usare ammettiamolo!!

    Come ti dicevo, stare sul divano con lo zapper e sparare ai cattivi su COD 3 è stato un gran piacere (uno dei pochi giochi piacevoli che hanno guadagnato moltissimo dal sistema wii), il problema è che molti FPS necessitano di un numero di tasti (anche su PC) che bisognerebbe avere 2 mani in più.

    Ad oggi non uso la PS3 molto se non per giochi come God of War e simili dove il joypad è perfetto, ma per gli FPS se avesse avuto il move non avrei più giocato con il pc.
    FEAR 2 su schermo hd 32″ e sistema 5.1 con un sistema tipo zapper è perfetto se non per i collassi cardiaci che mi prendono ogni volta che Alma ti assale o quando quelle dannate musichette ti fanno venire la spina dorsale come quella di Alien.

    Sui giochi di moto stendiamo un velo pietoso, l’unico ad oggi ancora degno di nota è GP500 che dovrebbe essere del 94!!!
    Tutto il resto da denuncia!!!

    Ora invento una sorta di sella per la wii per giocare ai giochi di moto!!

  • Anonimo Pensatore

    Vediamo di rispondere in modo ordinato. E’ chiaro che questo è un dibattito, non sto cercando di portare la verità oggettiva ma solo opinioni personali, i blog sono fatti anche per questo.
    Comunque sia.
    1) I giochi per appassionati escono in continuazione, non è più vera la stora che sono pochi o che non ce ne sono. Il wii ha un parco titoli tutto suo composto da tante esclusive di spessore, non vedo perché parlare della fuffa o dei giochi casual quando nessuno obbliga a comprarli.
    2) La Nintendo non ha mai detto di puntare sui casual o sui fan di mario ma bensì a una fetta di pubblico più ampia possibile e il fatto che punti anche alla nonna di panariello e alle casalinghe non preclude il supporto ai giocatori appassionati. Altrimenti per quale motivo li stanno facendo tutti sti giochi? Di titoli casual o party games Nintendo ne escono 2 o 3 l’anno e sono solo una piccola fetta di titoli che la grande N offre. Il Gamecube stesso ne aveva lo stesso numero, anzi, forse di più ma non si diceva che Nintendo puntava ai casual. perfino sony e microsoft stanno sfornando giochi casual come nessuno ha mai fatto, Nintendo ha mai presentato 6 o 7 giochi casual tutti in una volta? Chi è che punta i casual? Nintendo con 2 l’anno o sony e microsoft con line-up che arrivano a numeri che Nintendo non ha mai visto?
    3) Quindis e tutti dicono inesattezze allora quella è la verità? Ne ho sentite di tutti i colori di idiozie su Nintendo ma se raccolgono il favore di molti (ignoranti) allora diventa tutto vero?
    Giocare su wii salvo qualche caso isolato non è per niente stancante e non richiede grossi movimenti, vogliamo forse negarlo solo perché tutti dicono l’opposto?

  • Anonimo Pensatore

    @ Danilo 75: scusa per il disturbo ma tu dici che su wii ci sono pochi giochid egni di nota. Piccola curiosità: cos’hai giocato nel 2010?

  • Danilo75

    Ciao Antonio, tutti i titoli che cito sono tutti originali, non ho fatto il crack alla Wii!!

    Allora, gli unici giochi degni di nota, a mio avviso, con cui ho giocato su wii sono stati Metroid Prime, Resident Evil 4 Wii Edition, COD 3, GH Metallica.
    Anche se non mi ha fatto impazzire, va sottolineato anche No More Hero, non ho preso il due ma ne ho sentito bene!
    Aggiungo anche Mario Galaxy anche se non è del genere che mi piace di più ma è un bel gioco con cui passare il tempo.
    COD 4 ce l’ho ma ha dei comandi che per me sono un pò assurdi e meno immediati del 3 quindi c’ho giocato poco.

    Avrei voluto giocare a Zelda (ma non l’ho trovato per il famoso motivo del crack) e MadWorld (che non ho preso per via della mancanza del multiplayer quindi qualche partitella e dopo averlo finito lo butti)!

    Titoli che ho avuto: Disaster of Crisys, carino ma è troppo sui binari, dopo poco l’ho abbandonato.
    PES e Fifa, Blob, quello dei conigli, Mario kart, Smach bros Brawl ed altri casual di cui non ricordo i nomi.
    Presi anche uno del pugilato (no Punch-Out)!
    Ovviamente ho anche quello in bundle con il montion plus e la Wii

    Come noti i giochi che ho apprezzato di più sono fra i primi e se guardi la classifica di WiiItalia sono ancora sempre quelli (magari nel capitolo successivo).

    Non ho più preso giochi dopo COD4 e GH Metallica perché non c’era nulla che mi intrigava.

    Sul fatto che stare li a gesticolare come pazzi hai ragione, ma ci sono certi giochi che a gesticolare ti obbligano, vedi come si ricarica la spada di No More Hero e per liberarsi dai mostri su Metroid Prime.

    Come vedi di titoli ne ho avuti tanti, poi sinceramente me ne sono stufato. Compri giochi che solo alcuni (3 o 4) mi hanno divertito, il resto qualche partita e via a far polvere…..

    Ma non è colpa della Wii è che se ti piacciono giochi come: FEAR, Borderlands, Dirt o GT5 la Wii non è quello che cerchi! Ed ecco perché la nomea della Wii è quella di “cattura polvere”!!! Perché tutti pensavano ad un apparecchio non potente come la PS3 ma con un comparto grafico migliore.
    Ad oggi mio nipote ci passa belle ore con il gioco dei conigli, con mario galaxy, con Smach Bos browl e simili. Se non fosse per lui l’avrei venduta da tempo.

    Poi una cosa che proprio me l’ha fatta abbandonare è il costo per mantenere i comandi, ma la nintendo una batteria ricaricabile al litio ce la poteva pure mettere.
    E’ un mangia pile che non finisce più!

  • http://www.andreaferrario.net Andrea Ferrario

    @Anonimo Pensatore.

    Perfetto, hai detto giusto, se si apre un dibattito, ben venga. Al tuo primo commento ho attaccato senza pensarci un secondo, vedo troppe volte al giorno utenti che fanno un uso inappropriato degli strumenti messi a disposizione del Web, e l’unica soluzione è la linea dura. Esprimere le proprie opinioni come stiamo facendo adesso è invece il meglio che si possa desiderare, costruttivo ed efficace. Ho lasciato i commenti liberi proprio per questo. E ti ringrazio.

    Passando alla cuore della questione. Vado seguendo i tuoi punti.

    1. Giochi per appassionati ci sono, come ho scritto nel blog. Se però da questi appassionati tolgo i “Mario addicted”, come ho accennato, cosa rimane? Mario Galaxy, Paper Mario e alcune esclusive accennate da Danilo75, ottimi, nessuno vuole toglierlgi nulla. Ma un CoD stesso, se devo scegliere, preferisco le potenzialità di una X o PS3.

    2. Tutto il marketing di Nintendo punta sugli utenti meno appassionati. La pubblicità picchia forte su questo tasto. Gamecube era differente, voleva combattere con le altre console del tempo. Wii no, Wii non vuole rubare i giocatori di Playstation e Xbox. E cosa rimane, se non i casual e gli appassionati di Nintendo (quelli a cui facevo riferimento prima), se non si toccano gli hardcore gamer di X, PS3 e PC?

    @Danilo75 e Anonimo Pensatore:

    La questione dei comandi… faccio fatica a cambiare idea. Dite che bastano minimi movimenti, si è vero, e quando dopo qualche ora dall’acquisto l’ho scoperto… che delusione. Giocare a Wii Sport facendo dei piccoli scatti con il Wiimote non è più stato divertente :)
    Vero che permette di stare sul divano e senza sbraitare giocare – non con tutti i giochi però, come diceva anche Danilo – però non riesco ancora a trovare la comodità di un Joypad. A parte che per alcuni comandi è necessario comunque allungare il braccio verso lo schermo o fare ampi movimenti, c’è comunque la questione che si è obbligati a posizionarsi in un certo modo. Un pad, ovunque lo metti, sdraiato, mezzo seduto, sotto una coperta, è comodo, funziona. I controller Wii no, bisogna comunque raggiungere dei compromessi. Semi-sdraiati, per esempio, ma con le braccia e le mani in un certo modo, non si scappa. Se poi si usano gli accessori… Zapper & co, sembra quasi sprecato non mettersi in piedi davanti al televisore e muoversi come si deve.

    ciao!

  • Anonimo Pensatore

    Menomale che il wii ha pochi giochi degni di nota :)
    E’ un numero non indifferente, sei poi non ti piacciono naturalmente non mi intrometto nei gusti personali, ci mancherebbe. Tuttavia non è difficile notare che l’offerta sia alta e che il parco titoli è in piena espansione.

    ps: ti consiglio little king’s story, muramasa, monster hunter 3 , silent hill, tatsunoko vs capcom e sin and punishment 2.
    pps: non hai mario galaxy 2 e new super mario bros wii? In tal caso prendeli senza indugio, meritano pareccio.

  • Danilo75

    Ciao Andrea, lungi da me cercare di farti cambiare idea o convincerti che controller diversi dal joypad siano migliore.
    Assolutamente, nemmeno io lo penso.
    Come dicevo, nel caso di FPS il joypad è troppo scomodo (per me) e nel caso dei simulatori ci sono i volanti (che sono appunto controller specifici)
    Giocare a FEAR con un joypad è più frustrante (per me ovviamente) che non sopportare le musiche o i tentativi di Alma di farmela fare sotto.
    Ecco perché non concordavo con il titolo del tuo post, controller come il Move hanno un loro senso proprio in questa fascia di giochi.
    Io a COD 3 con lo zapper ci giocavo comodamente seduto.
    Anzi è anche esaltante fare la mira, muoversi via Nunch (o come si scrive).

    Così come la Wii ha un suo perché e si rivolge a tutti coloro che non cercano una storia da mal di testa come quella di HL2 o adrenalina da controsterzo come in GT5 (sempre che si decidano a farlo uscire).
    Il fatto è che la comprarono molte persone che non cercavano quei giochi che la Nintendo propone.
    La Wii manca di titoli come Crash Bandicot, Rattle & Clank, Jack & Dexter o Medievil (ti prego sony fai uscire un nuovo capitolo ti pregoooooo!!!
    Sir Daniel Fortesque senza mascella).
    Manca di giochi con storie accattivanti come Ico, Forbidden Siren etc.
    Basta vedere gli spot della Nintendo, sono sempre incentrati sui party in bundle con la Wii, con il move o sulla Balance ed ovviamente Mario.

    @Anonimo
    Scusami ti ho chiamato Antonio, errore di lettura.
    Come detto alla fine io ho apprezzato 3/4 titoli, gli altri rientrano in quelli apprezzabili da tutti!
    Ma come detto sono spesso titoli anche vecchi di due anni o più.
    Alcuni dei titoli che mi hai indicato li tenevo d’occhio.
    Galaxy 2 ed il nuovo dei conigli li prenderò soprattutto per mio nipote e qualche partitina per rilassare i nervi da Alma.
    Per gli FPS e simulatori non c’è storia PC o PS3

  • Anonimo Pensatore

    @ Andrea Ferrario
    Non avevo visto il tuo commento, vediamo di rispondere.
    1) Si, togliamo mario e oltre un centinaio di giochi. L’offerta della console Nintendo è ottima, è difficile negare abbia un buon parco titoli? Non dico che debba piacere a tutti ma non si può venire a dire che non abbia giochi o tolti quei 4 non rimane niente.

    2) Non so che reti segua e a che ora veda questi spot ma io quando accendo la tv vedo prevalentemente spot dedicati a Mario, layton o pokemon. Hanno perfino mandato lo spot di mario galaxy 2 in nei cinema
    http://www.youtube.com/watch?v=HCKL-BgUDa4
    Pubblicità su wii fit ne vedo di rado, forse perché di giochi casual Nintendo non produce molti meno?
    In tutti questi anni si sono visti molti più spot Nintendo che Sony e Microsoft, non capisco perchè ci si ostini a dire che segue una politica di marketing casual. L’E3 immagino che l’abbia seguito, i giochi casual li hanno mostrati sony e microsoft e la sfilata di tutte quelle tope con in mano i 3ds da far provare dimostrano l’aggressività del marketing Nintendo.
    Il gamecube non era affatto diverso dal wii, puntava ai fans di vecchia data allo stesso modo e se dici che il wii non sfida le concorrenti allora non lo faceva neanche il gamecube.
    Il cubo, così come il wii e tutte le console Nintendo sono sempre andate per la loro strada, non si sono mai affacciate alla concorrenza e hanno mantenuto la loro scuola di pensiero. Nella scorsa genrazione le 3 console erano tutte diverse, puntavano su aspetti diversi e avevano esclusive tutte loro, le cose sono cambiate in questa gen con sony che ha imitato l’esperienza xbox (online è sparatutto non se li filava nessuno prima)e microsoft che ha rubato esclusive a sony (e viceversa).
    Secondo questo ragionamento xbox, gamecube e ps2 non avrebbero dovuto essere concorrenti perchè erano diverse ma questo non è affatto vero. Non stiamo paragonando lavatrici con frullatori, nessuna console è un’alternativa a un’altra per il semplice motivo che non sono una religione, nessuno vieta di affiancare 2 o più console e parlare di alternative non ha senso perché ognuna ha le sue esclusive. Quindi si può dire che le console sono tutte concorrenti ma nessuna può essere alternativa di un’altra.
    La storia dei casual/hardcore è inutile, i casual sono quelli che traino le vendite e nessuno vieta loro di decidere di comprare giochi “hardcore”. La ps2 ha venduto quasi 140 milioni di console e le vendite software erano più alte di quelle della ps3, tutte quelle persone dove sono finite? Qualcosa avranno pur comprato e infatti dall’altra parte Nintendo ha visto incrementare le vendite hardware e software. Per cui la concorrenza c’è, altrimenti periferiche come kinect o move non sarebbero mai esistite.
    E il wii oltre ad aver rubato utenza alle alttre console ha fregato anche diverse esclusive. Prova ad andare in un forum dedicato a serie come dragon quest o monster hunter, ex giochi playstation oppure chiedi a chi si aspettava lost odissey 2 o qualche altro jrpg su 360 ma invece si ritrova deluso perchè i mystwalker stanno lavorando a un gioco only wii.
    Chiudo il discorso ricordando che qualsiasi esclusiva wii se non esistesse la console potrebbero essere potenziali giochi per ps3 e 360,

    3) quanto alla questione comandi a me sembra che il wii offra tutto quello che serve. Giochi classici che si comandano con il normale joypad, giochi dov’è richiesto il minimo movimento, giochi dove si punta e anche giochi che hanno un’ottima rilevazione dei movimenti. I giochi che supportano il wii motion plus per quanto siano pochi stanno lì a dimostrare.

    @ Danilo75: invece su wii nel 2010 stanno uscendo costantemente grani giochi più che mai. Non sevre tirare fuori titoli del 2008.
    Ah, Super Mario Galaxy 2 alla faccia del rilassare, è un gioco con un livello di difficoltà abbastanza alto, alcune stelle sono da pura bestemmia.
    Ps: non nominare quella schifezza di cod 3, è il titolo con i controlli peggiori mai visto su wii.

  • Stefano

    Non sono daccordo con la recensione.
    Diciamo che il controller della Wii è adatto per i giochi della wii e un controller normale aggiunto a un sensore come quello della wii aggiungono spessore al gioco. Non concordo invece nella scelta di sony che ha praticamente utilizzato un controller di movimento che difficilmente sostituisce un vero controller proprio per il controllo su doppio dispositivo, per il wii va benissimo il controller a 2 tasti e ogni tanto si aggiunge quel becco di papero che trovo scomodissimo… ma per fortuna non si usa su tutto.
    Mentre il kinect lo trovo decisamente migliore perchè può essere anche aggiunto al nomrale utilizzo del controller, magari il kinect ha il compito di regolare la visuale in base al movimento della nostra testa, molto bello il fatto di poter utilizzare ogni genere di cose tra le mani e scorrere anche delle foto o dei video oppure mettere in pausa con un solo gesto.
    Diciamo che sony ha solo scopiazzato spudoratamente nintendo mentre microsoft ne è uscito con qualcosa di decisamente innovativo.