Schermi HD per gli smartphone, microscopio a parte, benvenuti!

Nei due appuntamenti precedenti (Densità dei pixel e Qualità delle immagini) sono passato attraverso la disamina di differenti aspetti di uno schermo. Senza approfondire troppo, poiché non era questo lo scopo principale – se volete sapere di più sulla storia della tecnologia AMOLED, tanto per dire, c’è già tanto da leggere su Wikipedia – ho ripercorso velocemente le differenti tecnologie, le scuole di pensiero e gli elementi che si prendono in considerazione quando si giudica lo schermo di uno smartphone

Da una parte c’è chi sostiene l’importanza della densità dei pixel, quello che potrei definire il “Fenomeno Retina”, chi invece elogia la bellezza della tecnologia AMOLED, mentre chi, come me, non si sente in dovere di essere Fan di qualcosa (ormai lo sappiamo, sembra che anche nella tecnologia bisogna scegliere un partito) e si limita a un’analisi e poi lascia al gusto personale dell’utente la scelta.

Il finale è quindi semplice. Ho apprezzato di buon grado la qualità dello schermo IPS HD dell’Optimus LTE, e questa è una buona notizia per tutti, poiché rappresenta le basi di quello che vedremo nei prossimi mesi comparire sui nuovi smartphone dei vari produttori. Immagini precise,  bei colori e rapporti di luminosità e contrasto di tutto rispetto.

C’è anche da dire che i differenti prodotti, presi singolarmente, eccezione fatta per la luminosità, appaiono tutti ottimi. Le differenze poi si vedono mettendoli uno affianco all’altro. Sono differenze, se vogliamo, anche sostanziali, ma che poco si fanno sentire nell’esperienza giornaliera. Nonostante questo è però un bene sapere che l’evoluzione in questo campo sta portando novità che offrono una qualità sempre maggiore, da tutti i punti di vista.

Quindi, un bello schermo LCD IPS HD è quello che vorrei, per ora, sul mio prossimo smartphone. Detto questo, il consiglio rimane però sempre lo stesso: andate, guardate e scegliete quello che più vi colpisce, e lasciate perdere l’amico che elogia tecnologie e qualità che solo il microscopio è in grado di mostrare.

Condividi

  • Facebook
  • Google Plus
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Email
  • RSS
  • http://www.facebook.com/Andrea.Grs Andrea Grosso

    articolo che dice tutto e niente… secondo me tra un ips e un amoled nn serve il microscopio

  • Pingback: Schermi HD per gli smartphone, microscopio a parte, benvenuti! | buonaguida.com

  • http://www.facebook.com/andrea.ferrario Andrea Ferrario

    Ciao, è la chiusura degli altri due articoli linkati nella prima riga.. poi, vedi ad occhio l’orientamento dei cristalli liquidi per capire che è un IPS.. che occhio! :)

  • Pingback: Schermi HD per gli smartphone, microscopio a parte, benvenuti! | buonaguida.com

  • claudio monza

    Sostanzialmente hai scoperto quello che vo dicendo da anni (e mi prendono per matto) ovvero che i TV LCD stanno migliorando tantissimo e alcuni, gli IPS, cominciano ad essere sopportabili.
    Quando dici che i piCCSSellll non servono a niuno oltre un certo punto il consumatore ti guarda bavoso come se avessi detto che LA FEDE e’ una bufala. Cosi’ i costruttori di TV (o di telefonini poco importa) soprattutto chi non sa piu’ che caratteristiche aggiungere aumeta il pixel parla di HD su schermi da 30″ che sono in posizione standard indistinguibili da un 576, anzi.
    per questo tempo fa feci una tabellina per i TV (si potrebbe estendere ai celli)
    http://www.allarovescia.blogspot.com/2008/05/full-hd-full-hard-destroy.html