Galaxy Note, un diario per scoprirlo – Giorno 2, più tablet e meno smartphone

Eccoci al secondo giorno, continua l’esperienza con il Note. Ho messo alla prova quella che fino a ieri era una sensazione e confermo: usarlo durante un’attività movimentata è una scocciatura. Come riproduttore multimediale durante un allenamento, o anche portarselo appresso in una tasca morbida di una tuta, è abbastanza scomodo. Non solo per le dimensioni, ma anche per il peso. Con i suoi 178 grammi basta sedersi un po’ comodi sul divano, o su un tappetino per un paio di addominali, e cadrà fuori dalla tasca. Sarà anche coperto in Gorilla Glass, ma eviterei di metterlo alla prova nella specialità di caduta libera, il risultato potrebbe essere spiacevole.

Sotto questo punto di vista assomiglia quindi più a un tablet che uno smartphone. L’anima tablet è però apprezzabile in altre attività, come per esempio la lettura dei siti web. Una delle attività che seguo a più riprese durante la giornata è la lettura di notizie tramite reader RSS. Uso il PC, il tablet e lo smartphone. Quest’ultimo in minima parte, poiché se ho a disposizione il tablet lo preferisco, ed è qui che il Note si è rivelato una bella sorpresa. Risoluzione e schermo lo rendono un’alternativa che ha poco da invidiare a un classico Tablet: è una via di mezzo che migliora questa attività in raffronto a uno smartphone con schermo più piccolo, mentre rispetto a un tablet la differenza è sopportabile al punto da offrire un’esperienza più che accettabile. Insomma, se sono sdraiato sul divano, non ho bisogno di scomodarmi per andare a prendere il tablet, e nemmeno desisto dall’aggiornarmi con le nuove notizie. Un punto all’ergonomia.

 

Oggi ho poi aggiornato e ricontrollato le specifiche tecniche, ed è l’occasione per rispolverarle. Praticamente è la stessa piattaforma hardware del Galaxy S II, solo leggermente più veloce. Un mezzo punto in meno, per due motivi: la risoluzione è superiore, quindi mi attendo prestazioni inferiori soprattutto con i giochi e poi costa più di 600 euro. Sarebbe stato bello vedere qualcosa di più. Solo mezzo punto, perché in realtà non rappresenta, almeno sulla carta, un vero problema. Lo schermo è di tipo SuperAMOLED, altro mezzo punto in meno. Perché? Guardate qui (Densità dei pixel e Qualità delle immagini).

Per il resto, invece, nulla da eccepire. È al passo con i tempi, ha tutto quello che gli serve. Se ci fosse stato anche il Bluetooth 4.0, sarebbe stato ancora meglio, quantomeno psicologicamente – lo ripeto, costa quasi 650 euro.

Una parola veloce sulla batteria. È da 2500 mAh, molto alta per il mondo smartphone, bassa per quello tablet. Non ho ancora avuto modo di testare un’intera giornata, ma per ora non sembra malaccio, o quantomeno non peggiore rispetto la media.

Condividi

  • Facebook
  • Google Plus
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Email
  • RSS
  • Andrea Battiti

    Lo schermo non è SuperAmoled HD? (il “Guardate qui” non porta da nessuna parte).

    Non ho capito la cosa del “costa più di 600 euro” quindi avresti voluto qualcosa in più.. ci son case che vendono smartphone a quelle cifre con schermi da 3 pollici e mezzo.. ci son cali di prestazioni oppure è lento?

    Son curioso di questo diario perchè son molto interessato al prodotto e una recensione così approfondita mi aiuterebbe a capir meglio..

    grazie cmq bel lavoro

  • http://www.tomshw.it/ Andrea Ferrario

    Ciao, ops, aggiunti i link.

    Per la riflessione sul prezzo, intendo che è nella Top degli smartphone più costosi disponibili. Siamo in un momento storico in cui stiamo attendendo un rinnovo generazionale delle piattaforme, mentre il Note è basato su una piattaforma formalmente vecchia. Ribadisco, formalmente vecchia, ma in grado di supportare tutte le applicazioni attualmente sul mercato.

    Comunque no, non è lento e non sarà un problema per la maggior parte delle applicazioni almeno per un annetto. Stimo però che tra fine 2012 e inizio 2013 potremmo iniziare a vedere qualcosa in grado di mettere un po’ alle strette le piattaforme hardware come quella di questo Note . Da questo discorso esula la parte “grafica”; nei prossimi giorni provo qualche gioco :)

    L’unica cosa che devo notare è qualche indecisione, di tanto in tanto, nella reattività di risposta, anche in azioni semplici: tempo che passa da quando si preme il tasto di accensione, swype verso il basso per il menù notifiche. Dal compimento dell’azione e la risposta del software è di qualche frazione di secondo più lento rispetto altri terminali. Attenzione però, sto aggiungendo questo particolare solo come “interesse maniacale”. Ho detto “frazione di secondo”, e si tratta infatti di ritardi molto piccoli, tali da non essere considerati un difetto.

    Ciao!

  • Andrea Battiti

    Dici che è lo schermo che è al limite della grandezza per questa configurazione hardware?e così lo rende meno fluido?

    Ma scusa se rompo, ho letto i 3 articoli sui schermi HD.
    e son andato a cercarmi qualcosa per vedere la differenza tra Super Amoled , Super Amoled Plus (spiegata negli articoli) e HD Super Amoled (pensavo fosse un’altra tipologia ma in realtà non è così, semplicemente è un Super Amoled con uno schermo che ha almeno 720p)

    Ma comunque dalle recensioni che si vedono in giro ( http://www.androidiani.com/forum/google-galaxy-nexus/77531-display-galaxy-nexus-facciamo-chiarezza.html ) questo link parla proprio del Note e mostra delle immagini comparative (spero di poter inserire un link per mostrar le foto) sembra vedersi molto meglio sul Note.

    Ultima cosa, per correttezza si inserisce il numero di PPI. ma è una misura fuorviante calcolati i PPI (moltiplicati per 2 o per 3 a seconda del display come giustamente è stato fatto) si dovrebbero dividere per il numero di pollici e così hai un rapporto per confrontare. Altrimenti faccio uno smartphone con un display da 0,5 pollici e una risoluzione mediocre e faccio 1000 PPI e mi vanto di aver lo schermo migliore.

    Mi scuso per la lunghezza.. Ciao!

  • Pingback: Galaxy Note, un diario per scoprirlo – Giorno 2, più tablet e meno smartphone | buonaguida.com

  • Pingback: Galaxy Note, un diario per scoprirlo – Giorno 2, più tablet e meno smartphone | buonaguida.com

  • http://www.tomshw.it/ Andrea Ferrario

    Ciao, non tanto la dimensione del display. Ovviamente le prestazioni saranno inferiori a parità di hardware e un maggior numero di pixel da gestire, ma lo si vedrà nelle applicazioni che fanno uso di grafica e giochi.

    E’ più una questione di software e ottimizzazione. Ripeto però, non si può nemmeno parlare di “non fluidità” :)

    Per quanto riguarda la densità, non ho ben capito cosa intendi. Si divide per la dimensione dello schermo come hai detto, quello che spiegato nei tre articoli.

    Ciao!

  • http://www.tomshw.it/ Andrea Ferrario

    Ciao,
    ho dato un’occhiata al link che hai messo. Credo che non sia stato centrato il punto. La tecnologia Pentile può incidere sulla densità della matrice dei subpixel, non sulla densità dei pixel. Per questa la risoluzione superiore è sempre sinonimo di una maggior definizione dell’immagine, a meno che la diagonale non aumenta al punto tale da costringere a un aumento della dimensione del pixel stesso. Queste caratteristiche, come dico nel terzo articolo della serie, sono spesso e volentieri non visibili ad occhio nudo. :)

    ciao

  • Andrea Battiti

    E’ una questione di ottimizzazione, quindi è sperabile che con i prossimi aggiornamenti (ICS) la cosa si attenui..

    chiedo scusa per quel che riguarda i sub pixel ma avevo capito male io. il “mezzo punto” in meno è dovuto a quelli e non perchè con il super amoled liscio si veda “peggio”.

    Per i PPI ho cannato in pieno non leggendo la formula… mi stò affacciando solo ora al mondo smartphone, se mi parli di varie ere tecnologiche dei nanometri di schede video e processori ci sono ma qua è tutto un’altro mondo :D

    grazie per la pazienza!

    Buona Continuazione, Ciao!

  • http://www.slotmachinebar.net/ slot machine

    e per scoprire la durata della batteria bisogna leggere tutta la saga mi sa :D…comunque speriamo sia meglio di altri non possono avere la batteria che dura un solo giorno per quanto costano!!!