iPhone 5, nessuna rivoluzione, ma Apple se lo può permettere

Diventavo più vecchio di un anno, e nel frattempo Apple presentava il nuovo iPhone 5. Gli Haters infestavamo i Social Network con commenti distortamente disincantati, e i FanBoy gli muovevano guerra. Una storia che si ripete, e che ormai può solo far sorridere per come così tanta gente trasformi una strana sorta di invidia o repressione in commenti pieni di rabbia. Ma poi rabbia per cosa? Sorridiamo.

È arrivato il nuovo iPhone, e qualcuno, quando ho commentato l’uscita dei nuovi Lumia con poco entusiasmo, ha lanciato commenti di sfida come ad esempio “vediamo cosa direte (dirai) il 12 settembre”, riferito ovviamente al nuovo iPhone, non al mio compleanno. Ecco la risposta.

È un prodotto rivoluzionario? No, decisamente no, è piuttosto un prodotto “evoluzionario”. Come è accaduto nel passaggio tra 3G a 3GS, ma anche a iPhone 4 e 4S, i prodotti si sono evoluti, a volte in maniera più marcata, altre volte con miglioramenti più contenuti. A volte sono state presentate novità che non avevo addirittura nulla di migliore rispetto i concorrenti, ma nel complesso, versione dopo versione, l’iPhone ha rappresentato il punto di riferimento, quello con cui confrontarsi.

Il passaggio da 4S al 5 ha però più un sapore di adattamento. Ormai i concorrenti, Samsung in prima fila, sono in grado di creare dispositivi molto interessanti, che hanno influenzato molto le abitudini degli utenti. L’iPhone 4S e precedenti, con uno schermo da 3.5″, era quasi fuori luogo in un mercato dove la fascia alta è occupata da modelli con schermo più grande. Ma è anche vero che i prodotti più grandi soffrono anche di alcuni problemi di ergonomia, e spesso chiedono all’utente di fare una scelta. Apple in questo caso ha cercato la via di mezzo, di allinearsi maggiormente agli standard, senza però voler perdere del tutto la facilità d’uso anche con una sola mano – ma non sono ancora convinto fino in fondo, certe cose bisogna provarle.

Ha aumentato ancora la potenza, sulla carta per ora, ma sarebbe stupido dubitarne. Peso e dimensioni minori, per un’ergonomia migliore. Ma ha anche dimenticato l’NFC – non ha senso – ha cambiato il connettore, che non ci voleva, e ha adottato la Micro SIM, altri grattacapi per gli utenti. Provo lo stesso senso di fastidio dell’epoca in cui Intel cambiava continuamente socket al cambio di generazione di processori. Se da una parte lo faceva per offrire qualcosa di più, dall’altra alimentava il malcontento.

Quindi, a conti fatti, siamo davanti a un prodotto che porta avanti l’evoluzione già vista con i modelli precedenti, e che si adatta maggiormente al mercato per come è stato plasmato negli ultimi due anni. Nessuna rivoluzione, solo evoluzione. Per gli utenti Apple sarà forse un cambiamento molto più grosso di quello che si pensa, poiché uno schermo più grande è in grado di aggiungere molta qualità all’ergonomia d’uso. Rimane da vedere se il formato allungato funzionerà, ma non vedo troppi motivi per dubitarne, dato che le applicazioni si adatteranno e lo useranno al meglio delle possibilità.

C’è però un fattore che spesso si lascia al caso, soprattutto perché è quello che influenza maggiorente, negativamente o positivamente, il giudizio degli utenti, e che genera la rabbia che non filtrata si tramuta in pensieri e commenti. Apple può permettersi di creare un nuovo prodotto, che non ha niente di rivoluzionario, e vendere ugualmente milioni di esemplari. E non può farlo perché si chiama Apple, perché si è creata una storia e prodotti che sono stati delle icone, o perché in tantissimi hanno acquistato un iPhone. Può permetterselo perché l’interesse che è stata in grado di catalizzare attorno ai suoi prodotti e OS è stato di tale magnitudo che chi acquista il nuovo iPhone godrà di servizi, di accessori, e di uno store eccezionale, innegabilmente il migliore allo stato attuale, seguito a corto/medio raggio dal marketplace Android, ma lontano anni luce da quello di Microsoft. È per questo, ricollegandomi alla presentazione di una settimana fa, che una Nokia del caso ha bisogno di una rivoluzione per guadagnare il terreno perso, una rivoluzione che può essere nei terminali, come in una strategia super aggressiva, ma pur sempre una rivoluzione deve essere. Perché Windows Phone è il prodotto che offre la maggior ergonomia, ma un sedile riempito di gomma piuma e ricoperto in alcantara può essere comodissimo, ma se è lasciato fuori dall’auto, chi si accomoda non andrà molto lontano.

Quindi, semplificando il concetto ai minimi termini, iPhone 5 è un’evoluzione che non scombina il mercato, avrei desiderato qualcosa di più, e alcune scelte come i cambi di standard (SIM e connettore) sono decisamente fastidiosi, ed è inspiegabile la mancanza dell’NFC. Ma iPhone 5 non è nulla di più di quello che potevamo aspettarci, ed è sufficiente ad Apple per continuare il suo cammino di successo nel mercato degli smartphone. Ma soprattutto, è sufficiente per non far guadagnare posizioni ai sistemi Windows Phone, almeno per come li conosciamo ora. Lascia invece aperto uno spiraglio ad Android, che potrebbe sfruttare l’attuale “pari merito” dal punto di vista tecnologico, per guadagnare qualche utente in più. Se solo qualcuno facesse implementazioni del sistema operativo un po’ più convincenti, e se qualche sviluppatore credesse maggiormente nel robottino…

Condividi

  • Facebook
  • Google Plus
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Email
  • RSS
  • Massimo Caro

    Il bananaphone..E non dite che i 16:9 servono per vedere un film..Perché su un 4 pollici al massimo stai 10 minuti su youtube..

  • Bender

    Pari merito? forse un anno fa all’uscita del 4S. Contando che Apple non fa un telefono nuovo da 2 anni sicuramente nei prossimi 12 mesi vedrà ridursi la sua fetta di mercato.
    A mio parere a favore dei Windows Phone.

  • Asdasa

    articolo eccezionale

  • http://www.facebook.com/profile.php?id=1678700589 Adriano Koleci

    Auguri andrea, era anche il mio compleanno ieri :)
    Comunque apple secondo me ha fatto parecchie scelte a mio avviso sbagliate. Primo tra tutti l’OS, che nonostante le novità offriva ben poco di nuovo, e in 5 anni ci vuole qualcosa per un bel refresh. Secondo sono le scelte di altri connettori proprietari, che non fa altro che frammentare obbligano ad usare altri adattatori e a spendere soldi. Terzo è il design: è molto lungo, troppo lungo, inoltre mi sarei aspettato un aggiornamento del design, per riprendere qualcosa somigliante all’iPad che è molto bello.
    My 2 cents

  • Ljmnkbkjnbkjnikcgfgd42r2f

    Di questo passo falso, Microsoft se ne approfitterà per presentare WP8 e i nuovi terminali Windows Phone ai fini di raggiungere un market share consistente, Apple rischia di fare la stessa cazzata che ha fatto 30 anni fa con il Machintosh. ha lasciato che Windows si diffondesse e divenisse il sistema operativo più diffuso sulla faccia della terra.

  • poil2

    Se solo qualcuno facesse implementazioni del sistema operativo un po’ più convincenti, e se qualche sviluppatore credesse maggiormente nel robottino… da possessore di galaxy s2 sono d’accordo con tutto quello che hai scritto o quasi perchè non penso che lo store di apple sia migliore di quello di android, anzi…

  • edo_nabz

    Ottimo articolo, condivido quasi tutto, a parte il fatto che non lascia spazio a Windows Phone. Dal mio punto di vista WP è un sistema operativo che ha una piccola nicchia, ma ha delle buone potenzialità. Riesce ad avere una buona ottimizzazione ed affidabilità, come iOS, senza essere così chiuso. Con l’uscita della versione 8 potrebbe iniziare la sua espansione.
    Tornando all’IPhone5, non possiamo dire che sia un cattivo prodotto, e le piccole modifiche rispetto al 4S sono apprezzabili, ad es. lo schermo wide (che non mi sembra però in 16/9), l’autonomia teoricamente migliorata, un wifi dual-band (cosa che finora in pochi devica hanno), la connettività LTE; però perde completamente lo spirito di “novità” che avevano i primi iPhone, quei telefoni da 600€ che non potevano registrare filmati ma attiravano milioni di compratori al day-one.
    Forse la Apple senza Steve Jobs ha perso il suo punto di forza, l’innovazione.

    PS: auguri!

  • http://www.tomshw.it/ Andrea Ferrario

    Ciao, questo un po’ di prospettive :) C’è però un fatto incontrastabile, che per gli sviluppatori offre più opportunità di guadagno, e spesso è sufficiente per convincere le aziende e quindi catalizzare più interesse. Per questo offre contenuti mediamente migliori, ma non ne stiamo facendo una questione di prezzo.
    Ciao!

  • poil2

    Io, da utente, facevo una questione di prezzi. Grazie della risposta :)

  • poil2

    Comunque auguri ;)

  • Roberto D’Aloisio

    Che articolo da 4 soldi scritto dal funboy di turno della vs redazione….. Apple invece non può permetterselo. Inoltre siete proprio lontani ANNI LUCE DALLA REALTA’ quando parlate di Android. Apple lascia qualche spiraglio ad Android?? Ma chi volete far RIDERE??? Ahahahah Ormai Android ha il doppio dei terminali IOs e venite a scrivere un articolo come se fosse Android ad inseguire?? SVEGLIA che il 2008 è PASSATO DA UN PEZZO!!!!!!!!!

  • http://www.tomshw.it/ Andrea Ferrario

    Ciao e grazie del tuo illuminante commento, un esempio di imparzialità e profonda conoscenza dell’argomento. Almeno informarsi su chi scrive prima e, dimenticavo, “fanboy” in quel contesto si scrive con la “a”. Un abbraccio.

  • Andreronda

    peccato che android venga montato anche su terminali da 150 euro

  • Diego

    Complimenti Andrea, ottimo articolo. Si vede che è scritto con imparzialità e da un ottimo conoscitore della “materia”. Continua così.

  • Altrove

    Non è esatto: “può permetterselo” perchè pesca in un bacino di utenti spesso più utonti che altro, fashion, e con i neuroni ridotti al minimo indispensabile.
    Non certo per il “grande prodotto” ……
    E Windows Phone se non guyadagnerà un piffero è perchè Android, semplicemente, è meglio. E nemmeno poco.

  • Andrea Ferrario

    E tutto questo immagino che sia comprovato da statistiche che definiscono l’intelligenza media degli acquirenti di iPhone, Android, etc..

    Ho la sensazione che questo commento dica una cosa e dimostri l’esatto opposto :)

  • http://www.facebook.com/people/Luigi-Passante/1657923779 Luigi Passante

    ma secondo te, gente che si accampa fuori dal apple store per un semplicissimo telefono è gente normale? gente che ha la stessa considerazione della apple come fossero vecchiette timorate di dio è normale? e ancora, gente che si compra un cell da 600 euro per andare su fb è normale?
    e non voglio accusare solo i fanboy apple, ma vedo gente strana anche sul lato samsung. Questi fanboy sono solo dei rifiuti umani

  • http://www.facebook.com/people/Luigi-Passante/1657923779 Luigi Passante

    che ti aspetti imparzialità da un “giornalista” di tom’s italia?

  • Andrea Ferrario

    Riesci a giustificare in maniera intelligente questa tua affermazione ? Firmato dal caporedattore di Tom’s, quando riuscirai a dimostrarlo lascerò questo lavoro.

  • Andrea Ferrario

    Ma se tu stesso metti sulla stessa barca entrambe le fazioni, perché accusi? ti ricordo che nel momento in cui entrambe le parti sono colpevoli, non c’è più un buono e un cattivo. Cosa ne penso di quelli che si mettono in fila due giorni prima? Che hanno seri problemi di autostima.

  • http://www.facebook.com/people/Luigi-Passante/1657923779 Luigi Passante

    Scusami non intendevo offenderti. eh ormai sono talmente arrabbiato per le boiate che fate dalla mattina alla sera che vedo i fantasmi dove non ci sono. Sarà meglio che me ne vada e vi lasci lavorare in pace.
    Ciao

  • http://www.facebook.com/people/Luigi-Passante/1657923779 Luigi Passante

    Se tutti sono pazzi, il pazzo sono io e quelli sani loro. Qui abbiamo problemi di polarità

  • http://www.tomshw.it/ Andrea Ferrario

    Il problema è che le boiate, come le chiami, sono il risultato di commenti frettolosi che nemmeno tengono conto di quello che si scrive…

  • Alessandro Mazzini

    Bravo Andrea bell’articolo, peccato per certa gente che veramente capisce molto poco. Io da possessore di iphone 4 mi trovo completamente d’accordo con il tuo articolo e siccome a breve mi finisce il contratto, sono completamente confuso su quale terminale comprare! Devo dire però che l’iphone funziona davvero benissimo e ha uno store fornitissimo e da zero problemi software, che per un lavoratore non è poco! Per smanettare c’è già il pc che basta e avanza.

  • Altrove

    Esatto. Il TUO commento fornisce una perfetta dimostrazione ….

  • Altrove

    Dimenticavo la dimostrazione: fra le tante: Apple ha portato come capo di accusa contro SAMSUNG il fatto che i “suoi” acquirenti avrebbero comprato SAMSUNG pensando di comprare Apple.
    Ora, direi che ci vuole un perfetto cretino per comprare qualcosa con scritto sopra BELLO GRANDE Samsung, pensando a Apple.
    E se lo dice Apple stessa, come non credergli?

  • Andrea Ferrario

    Mmm, ok, se lo dici tu… Non ti offendere ma penso che in certi casi non abbia molto senso continuare… Stai dando degli ignoranti a metà industria dell’informatica..