Aiptek MobileCinema i20, un costoso mini proiettore per iPhone

iPhone possiede una batteria che per autonomia è simile a quelli di molti altri smartphone in commercio, quindi offre una durata che permette di arrivare fino a sera con un uso d’intensità medio alta, niente di più. Per questo motivo assieme agli smartphone si sono diffuse le batterie esterne, a cui collegare il telefono per ricaricarlo quando non si ha accesso a una presa elettrica.

Aiptek offre la sua versione di batteria esterna, resa però più sfiziosa dall’aggiunta di un pico-proiettore – o è un proiettore con caricabatteria incluso, vedetela come volete. È semplice da usare, addirittura banale. Collegatelo al connettore dell’iPhone, visualizzate un video o una pagina web e accendetelo, l’immagine verrà proiettata dal piccolo proeittore LED su una superficie. Pesa circa 80 grammi, quindi praticamente aumenta il peso dell’iPhone di 2/3, ma non è un prodotto da usare in mobilità. La batteria interna è di 950 mAh, quella originale dell’iPhone è di circa 1400 mAh. In modalità ricarica, riuscirete a ricaricare l’iPhone di circa il 50%. La risoluzione del proiettore è di 960×540 pixel.

Alcuni difetti: dovrete trovare la posizione corretta per usarlo perché se lo appoggerete su una superficie l’immagine proiettata sarà distorta, e la compatibilità è solo per i prodotti Apple dotati del vecchio connettore, quindi niente iPhone 5 o nuovi iPad. Questo difetto non è colpa di Aiptek, e accomuna purtroppo tutti gli accessori.

Aiptek MobileCinema i20 plus non costa meno di 130 euro. Se state cercando una batteria secondaria, o un vero proiettore per il vostro iPhone o iPod lasciate perdere, non è questo il prodotto che fa per voi . Se invece volete stupire gli amici con un gadget molto costoso, è quello che cercate.

  2 comments for “Aiptek MobileCinema i20, un costoso mini proiettore per iPhone

  1. digit78
    4 novembre 2012 at 20:24

    Produrre un simile accessorio, rivolto esclusivamente alla precedente generazione di prodotti Apple, è come posizionarsi sulla griglia di partenza di una maratona con una gamba rotta. L’articolo dice che la colpa non è di Aiptek se non è disponibile il nuovo connettore ma.. è una scelta (Karakiri?) di Aiptek presentare il suo prodotto in anticipo sulla possibilità di produrlo con il connettore attuale. Francamente non lo reputo neppure costoso, un miniproiettore a 120 euro (posto che da noi avrà davvero quel prezzo) lo si può comprare senza troppi pensieri. Altro sbaglio: produrlo esclusivamente per i prodotti Apple. 🙂

  2. Nemesis
    10 novembre 2012 at 21:32

    si vede che c’è gente che i soldi non se li suda, 130 euro per un “giocattolino” per stupire gli amici, perchè si capisce che non serve ad altro, dimensioni di proiezione luminosità qualità è dato conoscerle o sono sciocchezze?
    L’intelligenza poi di rendere “rigido” il posizionamento, la parte proiettore dovrebbe essere snodabile x ovvi motivi..
    In soldoni come lasciato intuire, credo, è l’ennesimo gadget per bamboccioni con amici alla pari che si “stupiscono” con queste frescate…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *