Diario di un FonePad – Giorno 5 – Prestazioni

Lo ribadisco spesso, le pure prestazioni misurate con un benchmark dicono sempre molto poco su un dispositivo mobile. Non importa se al tal benchmark un tablet segna 1000 o 2000 punti, l’importante è l’esperienza generale che quel tablet è in grado di offrire. Se tuttavia volete sapere i numeri nudi e crudi dei classici test usati per misurare le piattaforme Android, ecco qui di seguito, dopo il salto, alcuni numeri.

Asus-Fonepad-1_34689_01

AnTuTu: 7426

3Dmark: 2242

Vellamo: 1402

Quadrant: 3018

JS Sunspider: 1447,9 ms

GLbenchmark: crash

Browsermark: crash

Numeri bassi se confrontati con altre piattaforme Qualcomm, il problema più grande è che questi numeri sono tangibili nell’uso quotidiano del FonePad. Aprire le applicazioni, sfogliare le pagine, il solo scrivere con la tastiera non è un’esperienza paragonabile a quella degli altri tablet simili in commercio e basati su altri SoC. Manca la fluidità a cui ormai siamo abituati e l’apertura delle applicazioni impiega più del normale. Parliamoci chiaro non sto dicendo che passando da una schermata all’altra va tutto a scatti. Sembra però di essere tornati indietro alle prime versioni di Android, e alla differenza di fluidità che c’era rispetto un iPhone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *