L’accessorio magico per connettere PC e MAC (e anche Android)

Ci sono molti modi per trasferire file da un computer all’altro, dall’uso di una semplice Pendrive per trasportare i file, alla soluzione più comoda ma complessa mappatura su una rete e condivisione delle cartelle, all’invio tramite mail o cloud storage se non si tratta di file di dimensioni troppo grandi, e così via. Nessuno di questi è però comodissimo. Usare un hard disk esterno è un metodo lento, se poi avete a che fare con sistemi operativi differenti (Mac, Linux, Windows) e usate file grandi, potreste avere problemi se il supporto non è correttamente formattata. La connettività di rete può essere lenta e spesso la lettura direttamente tramite LAN non è soluzione ideale, e necessita prima copiare i file sul computer di destinazione.

Perché non connettere un computer a un altro con un bel cavo USB? In verità è la soluzione a cui penserebbe chiunque, soprattutto se non s’intende di tecnologia. Il fatto è che prendere un cavo USB con due connettori identici alle estremità e infilarlo in due porte USB di altrettanti PC non è una soluzione che tecnicamente funziona. Almeno se non c’è qualcosa nel mezzo, come il prodotto che ho acquistato, senza troppa speranza sul corretto funzionamento, che invece si è rivelato una bomba! Si chiama Inateck HB4009, un nome poco autoescplicativo che permette di connettere due computer tra loro, tramite porta USB, e trasferire i file dall’uno all’altro, in maniera veloce e indolore.

All’apparenza è un semplice HUB USB 3.0, che si connette normalmente a una porta USB, di un Mac o un PC Windows, e mette a disposizione altre tre porte USB. Se però connettete un altro cavo USB sulla porta di lato, e poi l’altra estremità in un secondo computer, entreranno magicamente in contatto. All’interno del dispositivo è già presente il software che permette di fare tutto ciò, s’installa automaticamente o mal che vada basta fare un doppio click su un’icona. Da quel momento vi verrà notificato che è stato rilevato un secondo computer con cui è possibile interagire.

Cliccando sull’apposita icona nella tray icon e poi sull’icona (Mac KM Link), si potrà scegliere la voce “Go!Bridge” che aprirà una sorta di “esplora risorse” che non mostrerà però i file e directory di quel computer, bensì quelli del secondo computer, all’altra estremità del cavo. Così potrete selezionare i file che vorrete e fare copia e incolla, come siete abituati a fare. Lo stesso vale ovviamente anche sul secondo computer, rispetto al primo. La velocità non è male, per copiare un file di 500 megabyte impiega circa 40 secondi.

Inateck_HB4009_1

La cosa fantastica è che non funziona solo tra PC Windows, bensì potete connettere tra loro un PC Windows e un Mac, senza alcun problema. Meglio ancora, funzionerà connesso anche a un dispositivo Android.

L’altra funzione, molto utile se avete più PC che usate in contemporanea, una volta connessi tra di loro potrete usare lo stesso mouse e tastiera per comandarli entrambi. Collegate un PC Windows e un Mac, trascinate il mouse fuori dal lato destro dello schermo (o sinistro, si può dire dove è posizionate il secondo computer) e magicamente comparirà sul Mac, e in base a dove sarà presente il mouse, funzionerà la tastiera. E questo senza dover connettere mouse e tastiera a una delle porte USB dell’HUB, non dovrete fare nulla. E funziona anche al contrario, potrete scegliere quale mouse o tastiera controllare, senza problemi. Potete trovarlo qui: http://goo.gl/b4yTno

Condividi

  • Facebook
  • Google Plus
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Email
  • RSS

  1 comment for “L’accessorio magico per connettere PC e MAC (e anche Android)

  1. daniele
    3 marzo 2016 at 10:55

    La hub è bellissima, ma dove si può comprare visto che non la trovo da nessuna parte tranne su amazon giapponese?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *