Sky Online Box, tutto quello che serve sapere

Sky ha presentato alcune settimane il suo “Box Sky Online”, che è praticamente un media player Roku 3, che mantiene alcune sue funzioni, ma il software è sostanzialmente modificato da Sky, appunto per offrire l’accesso ai contenuti del servizio Sky Online.

Facciamo subito una distinzione, dato che vedo esserci un po’ di confusione a riguardo: Sky Online è una cosa, Sky Go è un’altra. Sky Go è per chi ha un abbonamento Sky classico, Sky Online invece è un’offerta completamente separata, è dedicata a chi vuole Sky senza la parabola, e se avete già un utenza Sky attiva, non funziona con Sky Online, che prevede l’apertura di una nuova utenza.

Per usare Sky Online con questo box sarà necessaria una connessione di almeno un paio di megabyte, ovviamente qualsiasi cosa superiore è ben accetta. Il prezzo del Box è di 40 euro, oppure di 50 € con incluso un mese di Cinema e Serie TV, con un secondo mese in offerta a 1 euro (nella confezione ci sono i coupon). I restanti mesi saranno a pagamento in base a quello che vorrete, 15 euro il cinema, 10 euro intrattenimento, mentre lo sport è venduto a eventi o pacchetti che cambiano in base alle offerte del momento.

Detto questo, veniamo al Roku 3. Hardware interessante, in grado di riprodurre contenuti in risoluzione 720p e 1080p, piccolo e discreto, ha una porta HDMI per la connessione alla TV, un porta Ethernet, uno slot Micro SD, porta USB e connessione Wi-Fi, oltre al connettore per l’alimentatore. È incluso un telecomando molto essenziale.

Quando lo accenderete dovrete prima di tutto fare una registrazione su Sky Online, e poi inserire i vari dati per procedere alla configurazione iniziale. L’offerta Sky si raggiunge dall’apposita applicazione, dopodiché troverete installate altre App, come Facebook, Vimeo, Spotify e poco altro. Nel Roku originale ci sono altre App, che offrono ovviamente molte più possibilità. Si possono installare alcune App aggiuntive, ma sinceramente non siamo davanti a un’offerta di applicazioni da far girare la testa. Insomma, manca anche YouTube..

sky-online

L’applicazione di Sky Online non è male, la velocità dipende anche dalla connessione, io l’ho provato con una connessione da 7 mega ed è risultata abbastanza veloce, anche quando si fa partire un film e si naviga avanti e indietro. Solo il primo avvio è abbastanza lento e ci vuole quasi un minuto, situazione che potrebbe cambiare con un aggiornamento. Nonostante il Roku sia in grado di gestire flussi video anche Full HD, lo streaming Sky arriva al massimo alla risoluzione 576p, motivo per cui 2-3 mega in download sono sufficienti per vedere tutti i contenuti.

Siccome il Roku 3 è compatibile DLNA, quello che mi interessava di più era l’applicazione media player, che permette di riprodurre, anche da remoto (da un NAS o un PC), video, immagini e musica. Anzi è possibile riprodurre video anche dalla scheda Micro SD o da un hard disk collegato alla porta USB.

Peccato però che supporta solo il codec H.264, con contenitori MP4, MOV e MKV. A meno che non convertite con questo codec tutti i vostri video, non potrete vederli sul Roku di Sky Online. Non sto dicendo che è un formato strano o poco usato, ma che molti video scaricati da internet che ho provato, senza convertirli, non sono compatibili. E considerando che moltissimi media player moderni sono ormai compatibili con praticamente tutto, in questo caso è richiesto uno sforzo aggiuntivo. C’è una soluzione volendo, infatti è possibile installare Plex all’interno del Roku, e se avete un media server, inviare al Roku il file video, lasciando che sia il computer o il NAS a occuparsi della transcodifica, ma questa è un’altra storia.

SkyOnline-TVBox-570x461

Un altro dettaglio, che farà arrabbiare qualcuno, mentre per altri non farà differenza. Il box Sky Online non ha un pulsante d’accensione. Quindi non si può spegnere (a meno di togliere l’alimentazione), ed entrerà in uno stato di stand by profondo dopo quattro ore di inutilizzo. Sky “vende” questa funzione come un valore aggiunto, così il box sarà sempre aggiornato e pronto all’uso. Lascio a voi il giudizio.

Arriviamo quindi alle conclusioni. Nonostante Sky abbia scelto un Roku, che è un multimedia player come si deve se acquistato così com’è, nella versione Sky le funzionalità da media player sono limitate. Nella maggior parte dei casi, a meno di usarlo con Plex o di convertire tutti i contenuti nei formati supportati nativamente, lo userete solo per Sky Online. L’offerta Sky può essere interessante se v’interessano solo Cinema o Serie TV, mentre per lo sport non è certo l’ideale visti i costi degli eventi. Il vantaggio è che potrete decidere di pagare mese per mese, evitando magari di spendere soldi nei mesi in cui sapete che lo userete poco. Peccato che Sky non abbia sfruttato tutte le potenzialità del Roku, molto probabilmente molte persone lo avrebbero acquistato solo per questo, e Sky avrebbe guadagnato dei nuovi utenti.

Condividi

  • Facebook
  • Google Plus
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Email
  • RSS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *