Come assemblare un PC, consigli utili

Assemblare un PC oggi è un’attività a portata di molti, ed è anche il modo migliore per investire i propri soldi. Non perché l’assemblaggio sia un’operazione molto costosa, infatti una persona onesta non dovrebbe chiedere più di qualche decina di euro. Con tutti i pezzi disponibili, assemblare bene un PC non richiede più di un’ora di lavoro, anche meno.

Costruire per i fatti propri un PC significa poter acquistare i pezzi ai migliori prezzi, e fare scelte ponderate, senza dover sottostare a decisioni fatte da un’altra persona. I PC già pronti hanno spesso pezzi di cui non si conosce bene la provenienza, caratteristica o marca. Per fare un esempio, spesso dell’alimentatore viene indicato solo la potenza, e non viene comunicato alcun dato sull’efficienza o marca, e solitamente in questi casi significa che è stato scelto un modello poco costoso, una scelta pessima per un componente così importante. Allo stesso modo, alcuni pezzi vengono proposti solo perché quel determinato venditore è stato in grado di scucire al distributore una buona offerta su alcuni componenti. Se invece parliamo di assemblati di qualche grande marca, in quei casi, oltre a non avere informazioni completissime sui componenti, non sempre è possibile aggiornare facilmente i sistemi.

Il consiglio è quindi di prendere le decisioni per i fatti propri, e assemblarsi il proprio PC. Nel video in questa pagina potete trovare alcuni consigli su come farlo al meglio.

Condividi

  • Facebook
  • Google Plus
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Email
  • RSS

  1 comment for “Come assemblare un PC, consigli utili

  1. 10 febbraio 2017 at 16:31

    Strepitoso, bella articolo sei proprio un grande

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *