Home » Hardware » Stesso prezzo, tante scelte, che confusione

Stesso prezzo, tante scelte, che confusione

netbookDesktop, notebook, net top, netbook, ultra portatili e, chi più ne ha, più ne metta. Negli ultimi – pochi – anni, l’offerta informatica si è stratificata al punto tale da confondere le idee a molti utenti. I vari PC, portatili o fissi, offerti dal mercato, si incarnano in differenti fattori di forma, che ne decretano a grandi linee la categoria di appartenenza. Tuttavia, siamo arrivati a un punto dove lo scoglio principale, sui cui si arenano le scelte, è il prezzo che, abbinato alla tecnologia impiegata, rende difficile una vera distinzione.

Le fasce di prezzo più voluminose oggi sono quelle dei 299 euro, 399 e circa 500 euro. Cioè, in un gap di 200 euro si posizionano la maggior parte dei netbook, nettop, PC fissi da assemblare e portatili di fascia bassa. Questo affollamento fa nascere domande come: parché devo acquistare un net top, senza monitor, tastiera e mouse, allo stesso prezzo di un netbook? Perché dovrei preferire un netbook, piccolo, con tastiera scomoda e schermo piccolo, rispetto un notebook di fascia entry-level? Perché dovrei prendere un net top quando con lo stesso denaro posso acquistare i componenti per assemblarmi un PC molto più potente?

Sono tutte domande lecite, domande a cui si può dare un’unica, e forse, insoddisfacente risposta: le novità – le nuove tecnologie – si pagano care, e il fattore di forma pesa molto sulla determinazione del prezzo di mercato.

Purtroppo molti produttori si sono, come detto, arenati su dei limiti di prezzo che non intendono, almeno per ora, modificare. Esiste una sorta di legge non scritta, accettata da tutti gli attori del settore, che consiste nel raggiungere dei compromessi sulla spartizione dei possibili profitti, evitando una lotta fratricida che avrebbe l’unico scopo di erodere i guadagni, destabilizzando il mercato.

Potrebbe sembrare strano tutto ciò, poiché il business è fatto di concorrenza; tuttavia, diventare aggressivi sul fronte prezzi è una tattica che può pagare solo in poche e determinate situazioni. La concorrenza viene fatta su altri fattori, più oscuri, almeno all’utente medio e inesperto (la stragrande maggioranza del mercato), cioè le prestazioni e le funzionalità. Come produttore di un nuovo netbook, la mia campagna marketing non si baserà sul prezzo, ma sulle prestazioni migliori rispetto ai prodotti concorrenti, sul miglior supporto, sul miglior design e maggiori funzionalità. Poco importa se, a conti fatti, le differenze sono veramente poche, a volte inesistenti o, comunque, ininfluenti. L’importante è sembrare migliori, non accendere una guerra sui prezzi che influirebbe negativamente sulle tasche dei player, e cercare di catturare le attenzioni e le quote di mercato giocando, molto, con il marketing.

Cosa può fare, quindi, un utente, per scegliere con un budget di 300-400 euro il sistema migliore per lui? I consigli sono pochi, ma utili:

Vuoi un computer portatile, con cui controllare la posta, navigare su internet e portarlo sempre con te? Scegli un netbook.

Vuoi un computer per email, attività d’ufficio, film, internet e altre attività poco impegnative, e non hai la necessità di portare sempre con te il computer, anche se ogni tanto potrebbe esserti utile? Scegli un notebook di fascia bassa.

Vuoi un computer per posta, attività d’ufficio, film, musica, internet e non hai necessità di spostarlo spesso? Acquista un net top.

Vuoi un computer con fare tutto, e sporadicamente giocare? Meglio che acquisti i componenti e ti fai assemblare il PC da un amico più esperto (c’è sempre l’amico o il vicino di casa smanettone!).

Vuoi un computer con cui fare tutto, anche giocare, fisso o portatile? Non puoi averlo, non ti bastano 400 euro.

Hai individuato la tipologia di macchina che fa per te, ma non sai che marca o modello scegliere? Guarda l’estetica e scegli la marca, poi, investi nella massima configurazione hardware che la tua spesa prefissata ti permette di acquistare.

Questi sono gli unici veloci consigli che, per ora, immersi in un mercato che offre troppo, alla stessa fascia di prezzo, mi sento di dare. Ovviamente, tutto questo vale per chi non è molto esperto in materia. Gli appassionati, ovviamente, avranno sufficienti conoscenze per valutare più nello specifico il sistema che fa per loro.

Stesso prezzo, tante scelte, che confusione Reviewed by on . Desktop, notebook, net top, netbook, ultra portatili e, chi più ne ha, più ne metta. Negli ultimi – pochi - anni, l'offerta informatica si è stratificata al pun Desktop, notebook, net top, netbook, ultra portatili e, chi più ne ha, più ne metta. Negli ultimi – pochi - anni, l'offerta informatica si è stratificata al pun Rating:
scroll to top