Home » Web & Social » True/Slant, un nuovo modo di fare informazione

True/Slant, un nuovo modo di fare informazione

trueslantL’avvento prepotente del WEB ha cambiato radicalmente il modo in cui fare informazione. Rispetto alla carta stampata, il web è più veloce, dinamico, permette l’interazione da parte dei lettori, e apre a dinamiche d’approccio del tutto nuove.

Considerare il web come uno specchio della carta stampata sarebbe un approccio sbagliato, poiché non solo significherebbe ridurne le potenzialità, ma anche perché si scadrebbe in una ripetizione asincrona delle notizie, battute e ribattute da molti altri attori della scena Internet.

Creare una testata di successo significa investire molte forze e denaro in infrastrutture e redattori competenti, in grado di animare un sito di informazione, con idee e contenuti unici per la rete, che possano diventare una fonte di lettura e, indirettamente, di introito, soddisfando le richieste delle aziende che permettono ai siti web di continuare la loro corsa tramite campagne pubblicitarie. Questo è il format consolidato e seguito dalla maggior parte dei siti informativi in rete. Tuttavia, ogni tanto fa piacere scoprire che qualcuno cerca di innovare, mettendo alla prova un nuovo modello che potrà, magari, diventare col senno di poi il precursore di un nuovo sistema d’informazione online.

Questo è quanto cerca di fare True/Slant, un sito d’informazione che ha l’obiettivo di fondere il format standard con quello dei social network. Il progetto, ancora in fase “Alpha”, vive grazie alle pubblicazioni di 65 giornalisti, occupati in famosi giornali nel campo della politica, cultura, sport, business, scienza, etc. Ognuno di questi esperti “contribuisce” all’arricchimento del portale, scrivendo notizie e articoli sulla propria “pagina dedicata”, in cui viene offerta la possibilità di commentare e di lasciare opinioni.

Una pagina principale visualizzerà a rotazione i pezzi di tutti gli scrittori, nonché i commenti dei visitatori.

La novità principale di questo format è la filosofia che ne consolida le fondamenta: non è lo scrittore, o la notizia, al centro dell’universo di True/Slant, ma la comunità che la genera. Ogni scrittore e giornalista è tenuto non solo a creare il contenuto, ma ha l’obbligo di interfacciarsi con i visitatori, intrattenendo conversazioni sui vari argomenti, fornendo punti di vista e delucidazioni in merito. Inoltre, in questo microsistema, il semplice visitatore ha la possibilità di guadagnare fama e visibilità, poiché un sistema di controllo terrà conto della singola partecipazione al progetto, in base al numero dei commenti, ma anche all’interesse dei commenti, in base al traffico che generano.

Il modello di Advertising utilizzato prevede la possibilità di offrire agli investitori delle pagine, molto simili a quelle dei giornalisti, in cui poter “intrattenere” i visitatori, offrendosi come finestra aperta sull’azienda. L’obiettivo è quello di offrire agli scrittori una percentuale del ricavato dalle classiche campagne pubblicitarie, in base alla loro attività sul sito, non solo in termini di quantità, ma anche in termini di qualità, misurata in base all’interesse generato negli utenti. Anche gli utenti più attivi possono godere di questo genere di trattamento, ricavando denaro dalla loro partecipazione, quantitativa e qualitativa, nella comunità che segue le notizie del portale. Infine, i giornalisti stessi hanno la possibilità di far girare proprie campagne pubblicitarie nelle loro pagine personali.

Insomma, si tratta di una sorta di social network dove, da una parte ci sono i giornalisti, che si sfidano a colpi di notizie, articoli e fidelizzazione degli utenti, e dall’altra parte gli utenti che leggono, e che possono partecipare, commentando e dando il via a discussioni che, a loro volta, genereranno traffico (retribuito).

Lo strumento sembra decisamente promettente, specialmente perché, a quanto pare, si sta cercando di mettere in piedi una macchina generatrice di click, in grado di autoalimentarsi, puntando sulle potenzialità di una community, spinta dalla sfida del fare sempre meglio del collega o del vicino di casa, a cui corrisponde anche una remunerazione pecuniaria.

True/Slant, un nuovo modo di fare informazione Reviewed by on . L'avvento prepotente del WEB ha cambiato radicalmente il modo in cui fare informazione. Rispetto alla carta stampata, il web è più veloce, dinamico, permette l' L'avvento prepotente del WEB ha cambiato radicalmente il modo in cui fare informazione. Rispetto alla carta stampata, il web è più veloce, dinamico, permette l' Rating:
scroll to top