Home » Internet » Giochiamo al bersaglio con i bambini down, vergogna italiana

Giochiamo al bersaglio con i bambini down, vergogna italiana

Indignazione, schifo, disgusto. Sono le prima parole che mi vengono in mente per definire il gruppo Facebook “Giochiamo al bersaglio con i bambini down“. Purtroppo è ancora attivo, ma spero che possano chiuderlo il più presto possibile. Chi è quel deficiente, imbecille, figlio di buona donna che l’aperto? Il gruppo è stato aperto da due personaggi, due coglioni di prima categoria, che non hanno neanche le palle di presentarsi con nome e cognome, ma rispondono agli pseudonimi di Il Signore Della Notte e Il Vendicatore Mascherato.

AIPD

La descrizione del gruppo è da delirio e da carcere immediato (ma se permettete, vorrei vederli appesi per le palle a testa in giù in una piazza pubblica). Leggete e rabbrividite, sempre se avete un cuore:

“È così difficile da accettare questa malattia… perchè dovremmo con vivere con questi ingnolili creature… con questi stupidi esseri buoni a nulla? I bambini down sono solo un peso per la nostra società…

Dunque cosa fare per risolvere il problema?

Come liberarci di queste creature in maniera civile?

Ebbene si signori… io ho trovato la soluzione:

Esso consiste nell’usare questi esseri come bersagli, mobili o fissi, nei poligoni di tiro al bersaglio. Una soluzione facile e divertente per liberarci di queste immonde creature”.

Quel che peggio è che la gente si è anche iscritta (aggiornamento: mi fanno notare che la maggior parte si sono iscritti x insultare gli autori del gruppo). In tanti non hanno ancora capito che Internet non è e non deve essere il paese dei balocchi o delle cazzate, ma è un’estensione della vita reale. Perciò, su Facebook, sul nostro sito e forum, in altri spazi di condivisione, state attenti a ciò che scrivete. Avete un cervello? Usatelo! E chi non ce l’ha, spero possa rispondere per le sue cazzate anche su Internet.

Giochiamo al bersaglio con i bambini down, vergogna italiana Reviewed by on . Indignazione, schifo, disgusto. Sono le prima parole che mi vengono in mente per definire il gruppo Facebook "Giochiamo al bersaglio con i bambini down". Purtro Indignazione, schifo, disgusto. Sono le prima parole che mi vengono in mente per definire il gruppo Facebook "Giochiamo al bersaglio con i bambini down". Purtro Rating:
scroll to top