Home » Internet » Il Movimento 5 Stelle passa la prima prova, Il cittadino Internet conta

Il Movimento 5 Stelle passa la prima prova, Il cittadino Internet conta

Post pseudo-politico con “tocco di tecnologia”

È il giorno post elezioni regionali 2010. Il primo banco di prova per il Movimento 5 Stelle. Sì, il movimento “di Beppe Grillo” – non sarebbe così, ma così dice chi ignora. Non è il partito di un comico, a dir la verità non è nemmeno un partito. Si tratta di un gruppo di cittadini, che usano un “giullare” come collante (giullare con accezione positiva, in questo caso). Non è anti politica. È una nuova politica.

grillo

Ne parlo per diverse ragioni. La prima è che li ho votati. Ho votato Vito Crimi in Lombardia, ben sapendo che sarebbe stato difficilissimo raggiungere il quorum. Non è andata così infatti, ma viva gli ideali.

La seconda ragione è perché si tratta di un gruppo nato dal web. Grillo, esiliato da tutte le TV perché è una lingua lunga (ma ce ne fossero) ha aperto il suo blog, alcuni anni fa, e ha avanzato pian pianino la proposta di creare un movimento spontaneo di cittadini. Chi ha voluto l’ha seguito, chi non ha voluto… è rimasto ancorato ai partiti classici.

“3% in Lombardia, 4% in Piemonte, 7% in Emilia Romagna, 3.15 % in Veneto, 1.34% in Campania. 164.056 voti in Emilia Romagna, 144.078 in Lombardia, 90.096 in Piemonte, 80.246 in Veneto, 39.349 in Campania. 514.815 persone”. “Consenso a livello nazionale dell’1,7%”.

Questi sono i primi dati di un movimento non presente in tutte le regioni e soprattutto province. Quello che voglio far notare è come la Rete – pur non disponibile in tutta Italia – sia riuscita a fare ciò che molti partiti politici non sono riusciti a fare spendendo milioni di euro: far riappassionare la persone alla vita politica. Tutti contano uno, tutti sono coinvolti. Non c’è il padre padrone del partito/movimento.

movimento-5-stelle

Obama negli States, più avanzati di noi (su alcuni aspetti) 1000 volte, ha vinto per l’appoggio dei netizen. Qui sembra essere iniziato qualcosa d’importante. Vedremo se tra 10 anni ci sarà una svolta di tale portata. In ogni caso: W Internet!

Il Movimento 5 Stelle passa la prima prova, Il cittadino Internet conta Reviewed by on . Post pseudo-politico con "tocco di tecnologia" È il giorno post elezioni regionali 2010. Il primo banco di prova per il Movimento 5 Stelle. Sì, il movimento "di Post pseudo-politico con "tocco di tecnologia" È il giorno post elezioni regionali 2010. Il primo banco di prova per il Movimento 5 Stelle. Sì, il movimento "di Rating:
scroll to top