Home » cultura » Wi-Fi libero in Italia. Non se ne parla nemmeno

Wi-Fi libero in Italia. Non se ne parla nemmeno

wifi_cafe3Dice Vittorio Zambardino che secondo lui la “liberazione” delle reti Wi-Fi pubbliche in Italia non ci sarà, anche se in tanti ci contano. La speranza dopotutto viene dal fatto che ci sono parlamentari di destra a di sinistra che vorrebbero cambiare le cose: al momento se un bar vuole offrire il Wi-Fi ai propri clienti deve affrontare una trafila burocratica pesante e fastidiosa, e assumersi responsabilità troppo onerose. Il risultato è che le reti Wi-Fi disponibili per tutti in Italia sono pochissime. Secondo Zambardino non ci sono speranze, tanto che persino Maroni, ministro dell’interno, ha detto chiaramente che “non se ne parla”. Stando al ministro il decreto Pisanu, e in particolare l’articolo 7, è servito più volte a combattere il terrorismo e la pedopornografia. Ancora Zambardino ricorda però il governo stesso non è in grado di dimostrare casi concreti di questa ipotetica utilità. Pessime notizie quindi, ma non è il caso di abbandonare ogni speranza – anche perché in un piccolo inferno dantesco già ci siamo, almeno se si guarda alla disponibilità di reti Wi-Fi pubbliche e gratuite (ma anche a pagamento a questo punto non guasterebbe. Intanto vale la pena ricordare a tutti che alcuni locali, non tanti, la […]

Wi-Fi libero in Italia. Non se ne parla nemmeno Reviewed by on . Dice Vittorio Zambardino che secondo lui la “liberazione” delle reti Wi-Fi pubbliche in Italia non ci sarà, anche se in tanti ci contano. La speranz Dice Vittorio Zambardino che secondo lui la “liberazione” delle reti Wi-Fi pubbliche in Italia non ci sarà, anche se in tanti ci contano. La speranz Rating:
scroll to top