Home » Uncategorized » Merchandising musicale: non solo marketing

Merchandising musicale: non solo marketing

Che il mercato musicale fosse in crisi non è un segreto. Il calo delle vendite dei CD è sotto gli occhi di tutti.
Ma c’è un settore, molto legato al mondo della musica, che invece negli ultimi tempi ha rispolverato un nuovo vigore. Si tratta del Merchandising musicale. Uscito dalla ristretta cerchia del mercato di nicchia è approdato prepotentemente in internet.

La rete infatti pullula di siti del settore, dove è possibile acquistare oggetti di ogni genere, marchiati con il logo del cuore.

La scelta e pressoché infinita, limitata solo dalla fantasia dei creatori. Molte volte sono gli stessi artisti ad ideare i monili che diventeranno veri e propri oggetti di culto per i loro fan.
Magliette, collanine, ciondoli, guanti, sciarpe, borse, tazze e chi più ne ha più ne metta. Ma c’è spazio anche per i pezzi più eccentrici come le fedi nuziali, i pugnali, le bare e c’è perfino chi ha pensato di imprimere il proprio logo sui giocattoli erotici!

C’è da chiedersi come mai oggi il mercato musicale trovi maggiori risorse nel merchandising invece che nella vendita di cd! La risposta forse non è tanto difficile: il merchandising è un mero strumento di marketing, ma quando si parla di settore musicale, si arricchisce di mille altri significati “affettivi”.

Per capirci, se la penna con il logo della macelleria sotto casa non ha lo stesso valore “affettivo” della penna con il logo della band del momento, un motivo ci sarà!

Merchandising musicale: non solo marketing Reviewed by on . Che il mercato musicale fosse in crisi non è un segreto. Il calo delle vendite dei CD è sotto gli occhi di tutti. Ma c'è un settore, molto legato al mondo della Che il mercato musicale fosse in crisi non è un segreto. Il calo delle vendite dei CD è sotto gli occhi di tutti. Ma c'è un settore, molto legato al mondo della Rating:
scroll to top