Home » Uncategorized » Rigenerare cartucce e toner è conveniente o pericoloso?

Rigenerare cartucce e toner è conveniente o pericoloso?

Rigenerare cartucce e toner è una questione etica, di risparmio o semplicemente una sciocchezza che invalida la garanzia? È difficile dare una risposta univoca a questa domanda.
Per i grandi produttori di stampanti, come Epson o HP, il fenomeno della rigenerazione è stato come l’avvento dell’anticristo.

Facciamo il pieno? Facciamo il pieno?

Dai rappresentanti dei grandi marchi e dai rivenditori ufficiali ne senti di tutti i colori. Scartiamo le leggende metropolitane, con cartucce che esplodono, intasano la stampante e ti distruggono la scrivania in radica antica.
Se usi una cartuccia riciclata invalidi la garanzia – e se ti beccano è vero. Certo, basta avere l’accortezza di rimettere delle cartucce originali prima di mandare il prodotto in assistenza, ma non tutti ci arrivano.
È vero anche che, se la rigenerazione non è eseguita con materiali di qualità e da operatori specializzati, si rischia di buttare via i soldi con stampe pessime, inchiostro che non asciuga mai e che ti macchia i fogli. Sinceramente non ho mai provato dei toner rigenerati, ma un paio di pessime cartucce riciclate le ho viste in azione. Il toner è un oggetto molto più delicato rispetto a una tanica per stampante a getto d’inchiostro. Le perdite di liquido sono facili da vedere, quelle di toner sono insidiose e quasi invisibili. E la polvere del toner è decisamente tossica e sconsigliata da ingerire e respirare.

Ci sono però centinaia di negozi e siti Internet che giurano che i loro consumabili rigenerati sono quasi meglio di quelli originali. Dalla loro hanno la pancia dei consumatori finali, attratta dai prezzi radicalmente più bassi. La differenza di costo è effettivamente notevole: guardando su siti specializzati, che offrono sia cartucce originali che servizi per la rigenerazione delle cartucce, si nota che la differenza di prezzo può essere anche del triplo.

Che fare quindi? A chi cambia al massimo un paio di cartucce o un toner all’anno, suggerisco di usare solo ricambi originali durante il periodo di garanzia o, perlomeno, durante il primo anno. Dopodiché invito a fare una prova, ma rivolgendosi a negozi specializzati, possibilmente affidandosi a consigli di amici o parenti che si sono trovati bene. Infine, sconsigliamo i kit di ricarica ai meno smanettoni, lì se non sei capace rischi di fare dei bei pasticci!

In ogni caso, non buttate mai toner, cartucce e stampanti guaste nella spazzatura. Andate sempre alla discarica del vostro comune – o isola ecologica, come la chiamano ora – e assicuratevi che siano smaltiti secondo criterio.

Condividi in rete

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • RSS
Rigenerare cartucce e toner è conveniente o pericoloso? Reviewed by on . Rigenerare cartucce e toner è una questione etica, di risparmio o semplicemente una sciocchezza che invalida la garanzia? È difficile dare una risposta univoca Rigenerare cartucce e toner è una questione etica, di risparmio o semplicemente una sciocchezza che invalida la garanzia? È difficile dare una risposta univoca Rating:
scroll to top