Home » Apple » Chi non vorrebbe avere una crisi come la loro?

Chi non vorrebbe avere una crisi come la loro?

Le analisi erano tremendamente nefaste, quasi si pensava a una catastrofe imminente. Invece Apple non se l’è cavata per nulla male nella sua ultima trimestrale. Fatturato in crescita e utile in leggero calo ma comunque solido, a testimonianza di rivali molto forti e di un continente, l’Europa, che non può fare più buoni numeri.

Il problema, dunque, non sembra risiedere almeno per ora nella relativamente poca freschezza di alcuni prodotti. Gli iPad in particolare vanno alla grande, con 19 milioni di unità vendute e il mini che inizia a far sentire la sua presenza. Anche iPhone e iPod tengono bene botta, soprattutto questi ultimi che confermano come ancora non sembra essersi palesato un concorrente davvero pericoloso per l’ecosistema iTunes (ma Spotify cresce bene e Google e Amazon non molleranno di certo il colpo, perciò meglio a Cupertino non dormano sonni troppo tranquilli). Mac in leggero calo, ma ci sta all’interno di un contesto in cui l’intero settore PC è in calo; peraltro, con un -2% contro il -14% generale, Sparta non ride ma nemmeno singhiozza come Atene.

Cook prevede un autunno e ancor di più un 2014 molto proficuo in termini di prodotti. È la speranza, naturalmente, dei suoi utenti, dato che non potrà durare per tanti altri trimestri la buona difesa “anti-invecchiamento” finora sviluppata. Ancor più si spera che questi lanci avvengano in modo migliore del ridisegnato iMac di fine anno scorso, per stessa ammissione del buon Tim da fare a gennaio con tutto pronto.

Ad ogni modo, credo che anche il peggiore nemico di Apple vorrebbe avere una crisi che frutta 145 miliardi di $ come questa.

Condividi questo articolo


FacebookTwitterGoogle PlusEmailRSS

Condividi in rete

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • RSS
Chi non vorrebbe avere una crisi come la loro? Reviewed by on . Le analisi erano tremendamente nefaste, quasi si pensava a una catastrofe imminente. Invece Apple non se l’è cavata per nulla male nella sua ultima trimes Le analisi erano tremendamente nefaste, quasi si pensava a una catastrofe imminente. Invece Apple non se l’è cavata per nulla male nella sua ultima trimes Rating:
scroll to top