Home » google » The Rolling Droid

The Rolling Droid

Nel corso delle ultime settimane Google sta intensificando una strategia avviata sin dall’introduzione di Android ma ancor di più dal passaggio al Play Store: la modularità del sistema. Applicazioni e singoli componenti vengono messi a disposizione con funzionalità costantemente aggiornate e per più versioni di Android (in tal caso possono occorrere delle differenze funzionali, ad esempio Google Now solo per Jelly Bean, a seconda delle API presenti e dal supporto “dietro le quinte”).

Abbiamo visto questo trend svilupparsi con le applicazioni Play, poi con Chrome, Maps e Calendar. Ora è il turno della tastiera e di Cloud Print, cose chr altrove non verrebbero fornite separatamente dal sistema operativo. Ed è proprio qui il vantaggio di Google: non solo queste parti avranno ottima integrazione con Android, ma le potrà aggiornare come e quando vuole senza dover rilasciare anche una nuova versione dell’OS.

Diceva bene chi, dopo il Google I/O, asseriva che il nuovo Android è di fatto costituito dalle migliorie incluse nei Play Services. Una crescente modularità che darà vantaggi anche agli utenti, che non dovranno cercare necessariamente ROM per smarcarsi dall’esperienza personalizzata dal produttore dello smartphone. Alla fine, l’effetto sarà molto simile alla rolling release, dato che l’utente si ritroverà nuove funzioni settimana dopo settimana, mese dopo mese. Lo stesso concetto che anima lo sviluppo di Chrome con grande successo. Benvenuto, Rolling Droid, sarà un piacere conoscerti e apprezzarti.

Condividi questo articolo


FacebookTwitterGoogle PlusEmailRSS

Condividi in rete

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • RSS
The Rolling Droid Reviewed by on . Nel corso delle ultime settimane Google sta intensificando una strategia avviata sin dall’introduzione di Android ma ancor di più dal passaggio al Play St Nel corso delle ultime settimane Google sta intensificando una strategia avviata sin dall’introduzione di Android ma ancor di più dal passaggio al Play St Rating:
scroll to top