da Cryx | Comics Il lato oscuro della scimmia Capitolo #8: MASCHIO ALFA

Il lato oscuro della scimmia Capitolo #8: MASCHIO ALFA

 
da Cryx | Comics Il lato oscuro della scimmia Capitolo #6: TREDDI’

Il lato oscuro della scimmia Capitolo #6: TREDDI’

   
da Glasslands “Il racconto dei racconti – Tale of Tales”, la bella fiaba del ‘fantastico’ italiano

“Il racconto dei racconti – Tale of Tales”, la bella fiaba del ‘fantastico’ italiano

Andate a caccia dell'ultimo film di Matteo Garrone "Il Racconto dei racconti". Godetevi queste tre fiabe che tra atmosfere inquietanti e personaggi ingannevoli sapranno sicuramente lasciare il loro segno su voi e le vostre future notti.
da Glasslands Lost & Oculus Story : cinema e videogiochi pronti per un new media?

Lost & Oculus Story : cinema e videogiochi pronti per un new media?

Lo scorso Gennaio al Sundance Film Festival è stato presentato "Lost", il primo corto cinematografico pensato per la realtà virtuale. Posti di fronte agli albori di un nuovo radicale cambiamento proviamo a capire origini e meriti di questa "nuova via" offerta da questi visori tanto sognati e ora finalmente in via di affermazione.
da Pino Bruno

Alan Turing, omaggio (troppo) postumo allo scienziato ucciso perchè gay

Meglio “Enigma” di Michael Apted (2001), con Dougray Scott che interpreta Alan Turing (alias Tom Jericho), oppure “The Imitation Game” di Morten Tyldum (2014), dove è Benedict Cumberbatch a indossare i panni dello scienziato britannico costretto dal governo di Sua Maestà a suicidarsi perché omosessuale? È decisamente più bello il film in programmazione in questi
da Pino Bruno

Quadrophenia degli Who torna restaurato e digitalizzato dopo 35 anni

Londra, anni ’60. Lambrette, anfetamine, parka, scontri sulle spiagge tra mods e rockers. La Gran Bretagna post bellica e la musica soul. L’esplosione di rabbia adolescenziale di una generazione che vuole provare a vivere scrivendo da sola il proprio futuro e cede infine alla disillusione. Tutto racchiuso in un film straordinario, diretto da Frank Roddam,
Pino Bruno 29 ott, 2014 0

cinema, AU HASARD
da Pino Bruno

Alan Turing, dopo la riabilitazione il film con Benedict Cumberbatch

Benedict Cumberbatch interpreterà Alan Turing nel film “The Imitation Game” dedicato alla vita del pioniere dell’informatica moderna, studioso a tutto campo e antifascista convinto, lo scienziato che ebbe un ruolo determinante nella decrittazione dei messaggi trasmessi dalle forze armate tedesche con la macchina Enigma. “The Imitation Game” sarà proiettato in anteprima a Londra a novembre, Related posts: Eroe ma gay: finalmente Alan Turing è stato graziato Gli eroici...
da Pino Bruno

Ecco perché i film in streaming sono così vecchi

Chi avrebbe scommesso, appena cinque anni fa, che i servizi di musica in streaming avrebbero avuto successo? Pochi o nessuno. Eppure, si legge nel Digital Music Report 2014, persino in Italia negli ultimi sei mesi il 32 per cento degli utenti ha usato un servizio in streaming. Ci si abbona e si ascolta ciò che si vuole, Related posts: Film in 60 secondi per cinefili frettolosi Ciak si gira un film a 360 gradi, con Beyonder Un solo corto italiano per Your Film Festival di YouTube PEC io sono...
da Pino Bruno

Storie di Storia, cinema, refusi, errori e tweet

È corretto correggere alla fonte gli errori storici anche se si tratta di un mero refuso? Lo ha appena fatto il  New York Times, dopo 161 anni, nella pagina dedicata alle Corrections. Non ci avremmo fatto caso, se la rettifica non avesse riguardato un film da Oscar, ma la decisione del prestigioso NYT lascia comunque Related posts: Google censura con un batter d’ali L’enciclopedia europea cerca storie familiari della Grande Guerra Il web diventa storia e finisce in biblioteca Dai voce...
da Glasslands ‘Lo Hobbit – La desolazione di Smaug’, nella Terra di Mezzo dei pareri discordanti

‘Lo Hobbit – La desolazione di Smaug’, nella Terra di Mezzo dei pareri discordanti

Eventi cinematografici come l’uscita di un capitolo della saga de ‘Lo Hobbit‘ sono destinati a dividere più che accomunare. Se l’avanscoperta cinematografica in territorio fantasy della trilogia de ‘Il Signore degli Anelli’ trovava una terreno ancora incolto e per questo, da un certo punto di vista, facile da far germogliare, ora, nonostante accomunata da una […]
da Pino Bruno

Film in 60 secondi per cinefili frettolosi

Comprimere 2001: Odissea nello Spazio in sessanta secondi? Roba da far rigirare nella tomba Stanley Kubrick, ma tant’è. In Rete c’è tutto e di più. Anche i film iper-accelerati e trasformati in clip animate. Il capolavoro di Kubrick è in ottima compagnia. Ci sono pellicole per ogni gusto, dai classici ai più recenti, dai film Related posts: Ciak si gira un film a 360 gradi, con Beyonder Un solo corto italiano per Your Film Festival di YouTube GrandeCinema 3: nuovi film...
Pino Bruno 26 nov, 2013 2

cinema, AU HASARD
da Glasslands “Questione di tempo” o questione di come viviamo il tempo?

“Questione di tempo” o questione di come viviamo il tempo?

Il nuovo film di Richard Curtis, l'ennesima commedia romantica o, oltre ai viaggi nel tempo, qualcosa di più?
da Glasslands

“Gravity”, il vuoto di sale-cinema senza gravità

E pensare che senza la gravità saremmo liberi di volare. Sì ma, volare dove? E’ la paura  con cui si viene a contatto guardando Gravity, nuovo lavoro di Alfonso Cuaròn, lo stesso di quella piccola perla socio-fantascientifica chiamata ‘I figli degli uomini’ (film stra-consigliato) che con questa nuova opera, passata di mano direttamente da Universal […]
da Glasslands “Elysium”, un anello per domarli, uno per trovarli e uno…per abitarci!

“Elysium”, un anello per domarli, uno per trovarli e uno…per abitarci!

La nuova fatica del regista di 'Discritct 9', Neil Blomkamp, arriva nelle sale italiane tra le ottime recensioni generali ricevute, e qualche mormorio sulla sua reale originalità ed intensità. Vediamo cosa ci attende sul grande schermo
da Glasslands ‘La notte del giudizio’, l’anti-crisi secondo l’America sta nello sfogarsi un po’!

‘La notte del giudizio’, l’anti-crisi secondo l’America sta nello sfogarsi un po’!

Il nuovo lavoro di James DeMonaco ci tenta di propinare la sua pillola critica tramite una rilettura fantasiosa, ma dalla lettura neanche troppo stratificata, della violenza in America e sulle reazioni del governo