da Pino Bruno Migranti, ma quale Hot Spot! La Crusca contro l’offensivo neologismo

Migranti, ma quale Hot Spot! La Crusca contro l’offensivo neologismo

L’Accademia della Crusca prende posizione contro l’uso del termine “Hot spots” per indicare i futuri Centri di identificazione dei migranti che entrano nell’Unione Europea e invita ad adoperare il corrispondente italiano. “Hot spots nella nuova accezione  – dice la Crusca – risulta offensivo, elusivo rispetto alla realtà, dunque politicamente scorretto”.  Presso l’Accademia della Crusca di Firenze