Il paziente mostra segnali di miglioramento

Il paziente mostra segnali di miglioramento

Apr 26

La storia di Windows 8/RT su tablet è stata e rimane tuttora travagliata. Nato con un dualismo nell’interfaccia e, nel caso di Windows RT, anche nelle funzionalità che ha suscitato molte controversie, i primi mesi sul mercato non hanno portato a Ballmer i frutti sperati, coi Surface dalle vendite migliorabili (diciamo così, perché non sono nemmeno state un disastro) e lo scetticismo di vari produttori, tra cui Acer, HP e Samsung.

Ultimamente, però, stanno emergendo segnali incoraggianti per l’azienda di Redmond. In primis l’interesse per Blue, attraverso le build trafugate che mostrano svariati miglioramenti all’interfaccia moderna (un accordo per utilizzare il termine Metro avrebbero pure potuto trovarlo…). Poi l’abbassamento di numerosi tablet (nella giornata di ieri Dell offriva l’XPS 10 con RT a meno di 300 €) e l’impegno di Intel con la prossima generazione di SoC Atom per migliorare ulteriormente le prestazioni senza pesare sul prezzo. Infine, la quota di mercato del 7,5% raggiunta in pochi mesi è considerevole, soprattutto in rapporto alle fosche previsioni di molti analisti.

Insomma, la pelle dell’orso è ancora troppo presto per venderla. Starà ad Apple e Google tener testa in maniera adeguata, tenendo in considerazione anche l’arrembante Amazon.