A passeggio fra mondi nascosti dietro un vetro

YouFable, l’App per Ipad che ci aiuta ad inventare e sviluppare fiabe!

YouFable, l’App per Ipad che ci aiuta ad inventare e sviluppare fiabe!

Gen 31, 2013

Chi ha detto che tecnologia sta lentamente uccidendo…la fantasia?
Nessuno.
In realtà tanti, e un po’ chiunque.
Chi non ha mai pensato questo almeno una volta? Di fronte a film sempre più all’avanguardia, cartoni in computer grafica, videogiochi che con il loro sviluppo tecnologico/artistico stanno assorbendo sempre di più il tempo dei più piccoli e dei più grandi incollati ai tablet, a fronte anche della sempre minor presa del gioco da tavolo o del gioco senza proprio niente in mano (no, non parlo del Kinect) ma con tutto nella testa…chi non ha mai azzardato anche brevemente questo pensiero?
L’evoluzione tecnologica ha sempre un prezzo, non solo economico, ci modifica nei modi e nei costumi e senza accorgercene ci modifica anche un po’ all’interno. Con la mole di dettagli a cui siamo arrivati ci viene  dato sempre meno tempo e meno spazio per dare “del nostro” a quello che vediamo. E quello che invece ci circonda rischia di passare sempre più inosservato, o osservato con occhi diversi.
Ora, non me ne vogliano i “tecnologi” , questa è evidentemente solo una faccia della medaglia perché di contraltare si potrebbe star qui a citare i mille motivi per cui invece la nostra mente è stimolata da tutto ciò, etc etc.
Allora perché questo preambolo?
Questo preambolo in realtà serve proprio a dire che una parte di verità c’è, ma non più di una parte.
Quanto ”bene” invece  può fare la  tecnologia quando questa è usata in maniera studiata, apposita ed attenta per accrescere e stimolare la nostra creatività?
E’ proprio questo il caso della App per Ipad “YouFable”.

Drago1

L’ App è proprio un lampante esempio della funzionalità della tecnologia in questo merito.
A braccetto con il nostro tablet ci aiuterà a dare il via ad un ciclo creativo che si ripete da circa due millenni ovvero… l’invenzione di una fiaba.
L’App creata da Play-Maker srl, disponibile per Ipad ( link all’Apple Store), ha un funzionamento molto semplice.
Riporto dal comunicato ufficiale il suo funzionamento:

L’utente di YouFable – Crea la tua fiaba ha la possibilità di creare una sua personale favola scegliendo 10 carte tra le 30 a disposizione. Le carte vengono pescate a caso (perché la creatività, secondo gli autori «segue anche le vie della casualità») una per volta da tre mezzi tematici: personaggi, ambienti e oggetti. Dopo aver selezionato una carta si può registrare la propria voce ispirandosi al soggetto pescato e alle animazioni, suoni o musiche da attivare con un touch. Registrato il pezzettino di storia ispirato dalla carta, si passa alla successiva, fino alla decima e ultima carta dove la storia può essere conclusa e salvata. Le Fiabe salvate possono essere richiamate in qualsiasi momento ed essere sfogliate e ascoltate proprio come un libro.”

Ok, chiaro e semplice…freddini ancora rispetto alla sua reale efficacia?
Riporto allora il commento di un utente, direttamente dalla pagina dell’App Store:

Troppo bella! Non ci si stanca mai di inventare fiabe, forse perché ne sono una vera appassionata! In ogni caso mio figlio (5 anni) ogni sera non va a dormire se prima non abbiamo creato una favola. E’ molto stimolante per tutti e due e ci rende complici nel creare avventure tutte le sere diverse. Consiglio vivamente a tutte le mamme e i papà!

Beh l’immagine che ci si pone davanti agli occhi è davvero bella.
Ed è forse la miglior cosa che potremmo immaginare pensando allo sviluppo tecnologico come ad un evento naturale, che avviene in armonia, e non per sradicare i nostri usi e costumi insieme alla nostra voglia di immaginare ed inventare.

mzl.jeqihbgb.480x480-75

Dice infatti il creatore dell’App, Luca Maragno:

E’ un momento in cui le fiabe classiche stanno tornando di moda, soprattutto grazie al cinema dove abbiamo appena visto arrivare ben due trasposizioni di Biancaneve molto diverse tra loro. Credo che l’iPad, grazie anche all’esperienza vissuta con mio figlio, sia lo strumento ideale per inventare App che non siano passive, ma anzi che possano stimolare la creatività delle persone: con YouFable ognuno può crearsi la sua versione di Biancaneve se vuole».”

La favola triste della tecnologia cattiva e della fantasia rapita può dirsi quindi giunta agli sgoccioli.
A noi la “responsabilità” di utilizzarla nella maniera migliore, ingegnandoci e sfruttandola fino all’ultimo bit per vederla passeggiare a braccetto con i bambini , mai sazi di innovazione, ma neanche mai sazi di inventare e di sognare.

Che dire.
Un bel lieto fine.

tesoro

Alessandro Tonoli

Grande appassionato di Videogiochi fin dalla più tenera età (si narra sia stato partorito in ritardo in quanto non avendo salvato, non poteva uscire) si diverte a scrivere per questo o quell'altro sito pur di dare un suo piccolo contributo alla diffusione del Videogioco come mezzo, non solo ludico, ma anche artistico ed emotivo. Ama al pari anche il Cinema di cui spesso indegnamente scrive.