Pages Menu
TwitterRssFacebook
Categories Menu

Posted by on 2:27 pm in Punti di vista, Riassunti della settimana | 0 comments

Il riassunto della settimana: 16-22 Febbraio

Il riassunto della settimana: 16-22 Febbraio

Il riassunto della settimana è una rubrica a cadenza (ma va?) settimanale che ha lo scopo di fare quello che un po’ tutti facevamo a scuola e preparare un riassunto di quello che è successo negli ultimi 7 giorni nel mondo videoludico, in modo da poter essere informati o quantomeno far finta quando capita di parlare di videogiochi. Cosa è successo questa settimana? Vediamolo subito:

Platinum Games e Bayonetta 3: Bayonetta 2 ha convinto in modo praticamente unanime la critica, ha raccattato consensi un po’ ovunque e per non farsi mancare niente ha vinto pure la prima edizione degli I Love Videogames Awards, eppure quando si parla di sequel tutti iniziano a fischiettare in modo innocente. Platinum da parte sua anche questa settimana ha ribadito l’interesse ad espandere l’universo della serie, con un terzo capitolo o anche con qualche spin off, ma ancora non ci sono notizie certe. Bayonetta 3 uscirà? Noi da parte nostra siamo convinti di si per un semplice motivo: il nostro Pietro Iacullo in fase di recensione ha profetizzato che Bayonetta 2 sarebbe stato l’ultimo capitolo della serie e non ci azzecca praticamente mai con le previsioni, quindi…

latest

Enzo intanto è già andato alla Snai. Giocata sicura

The Last Guardian, Trademark e carenze di fosforo: è probabilmente il caso che più ha fatto discutere in settimana. Prima la notizia che il Trademark relativo a The Last Guardian di Team Ico non fosse stato rinnovato da Sony (con conseguenti speculazioni e altrettanto conseguenti suicidi da parte dei sostenitori più sfegatati di Fumito Ueda), poi l’ennesima conferma che il titolo fosse ancora in sviluppo e infine il sospiro di sollievo: registrazione rieffettuata, è nato tutto da una dimenticanza. Troppo presi dallo sviluppo per inviare scartoffie all’ufficio brevetti? Intanto pare che Shuei Yoshida abbia commentato così l’accaduto:

L’Inter vista con Pessino: Non siamo andati a San Siro con il fondatore di Ready at Dawn, ma ci siamo limitati ad andare a Milano dietro invito di Sony Playstation Italia per scambiare quattro chiacchiere con questo omone con l’hobby di spremere al massimo l’hardware delle console su cui mette mano. Si è parlato ovviamente di The Order (su cui a breve diremo la nostra come qualche collega ha già fatto) ma abbiamo approfittato della disponibilità dell’intervistato per chiedere un po’ di tutto, anche di God of War e PS Vita.

Nintendo: “Alcuni Amiibo rari potrebbero tornare disponibili”: È inutile nasconderlo, il fatto che ormai nemmeno i soliti sciacalli che ne acquistano mastelli da rivendere a prezzo maggiorato su Ebay riescano a comprare alcuni Amiibo ha gettato tre quarti della redazione nello sconforto (ed è una stima abbastanza ottimista). Pare però che Nintendo, che non si aspettava assolutamente di piazzare quasi 6 milioni di statuette in giro per il mondo, stia ponderando di correre ai ripari qualora clienti e negozianti insistessero con le richieste relative agli Amiibo esauriti. Noi da parte nostra vogliamo crederci, anche perché la cosa ci sta sfuggendo di mano…

 

Final Fantasy XV e la demo: Per un The Last Guardian sempre più vicino a diventare Vaporware, c’è un titolo che invece è riuscito (o almeno così pare) a tornare indietro quando sembrava ormai sulle soglie dell’inferno. Ormai infatti ci siamo, e chi acquisterà una delle edizioni fisiche di lancio di Type 0 HD (o una copia digitale entro due mesi dall’uscita) potrà toccare con mano Episode Duscae, la demo del titolo che dovrebbe garantire contenuti per almeno 3 ore di gioco (che possono diventare 5 se si giocano tutte le missioni secondarie). La mappa, per quanto grande, dovrebbe corrispondere alla metà o ad un terzo di quella del gioco completo (o almeno, questo è quello che ha detto il director Hajime Tabata). Lo scopo del gioco sarà quello di racimolare abbastanza denaro per ricomprare l’auto di Noctis.

tumblr_lkbyi3EmsJ1qii6fvo1_400

What is Love ovviamente sarà la colonna sonora per direttissima

Speciali – 50 sfumature di Dragon Ball e Occhio a Nick Fury: Potevamo occuparci di qualche argomento importante come la sempreverde discussione sui videogiochi moderni o dire la nostra sul caso “Molyneux” (cosa che in realtà faremo in settimana, ma no spoiler), #einvece abbiamo preferito parlarvi di 5 videogiochi di Dragon Ball da giocare mentre aspettate Xenoverse. Sarebbe il caso di rivedere le nostre priorità, ma nel frattempo continuiamo anche con gli approfondimenti video del nostro Luca Mazzocco a tema Disney Infiniy 2.0, in modo che almeno per quanto riguarda il pupazzame Disney spendiate i vostri soldi consapevolmente. Questa settimana abbiamo buttato un occhio su Nick Fury (che bello poter essere politicamente scorretti con un personaggio fittizio che non può replicare).