Gli eBook dovrebbero costare 5 euro, non 20

La news di ieri che Amazon vende, in proporzione, più eBook di libri di carta , è fa notizia fino a un certo punto.
Innanzi tutto Amazon è uno dei leader mondiali nella vendita di libri digitali e l’esclusivista della vendita di titoli per l’eBook reader più venduto al mondo, il Kindle.
Di conseguenza pare ovvio che Amazon venda una valanga di eBook, perché come nota Valerio nel finale della news su Tom’s Hardware, chi ha un Kindle può comprare solo da loro.
Quindi mi stupirò seriamente quando una catena senza implicazioni esclusiviste come Barnes & Nobles o La Feltrinelli venderà più ebook che libri cartacei.

Il Kindle 2 di Amazon.

Ciò che trovo sorprendente tuttora è il prezzo degli eBook.
Per esempio, il prezzo di copertina suggerito dall’editore per l’eBook “Il simbolo perduto” di Dan Brown, è di 29$.  Amazon molto gentilmente lo offre a solo poco più di 20 dollari. Inquietante, considerando che ho pagato l’edizione cartonata meno di 18 euro al supermercato il giorno dell’uscita e che la versione in brossura, che esce  qualche giorno dopo, costa la metà.

Rimanendo in tema di best seller, va meglio a chi cerca i libri di Stieg Larsson, che stanno in media sugli 11 dollari.

L'ultimo libro di Dan Brown è uscito da mesi, ma su Kindle Store costa ben 20 dollari.

Gli autori – quelli fortunati – guadagnano una media tra 1 e 2 euro per libro venduto. Se il libro cartaceo, in edizione di lusso e cartonata costa 20 euro, l’eBook dovrebbe costare 5 o 6 euro. 2 per l’autore, 2 per la casa editrice e 1 o 2 per il rivenditore, IVA inclusa.

L’unica conclusione che posso trarre da questa politica di prezzi è che le case editrici non vogliono ancora permettere una vera espansione degli eBook perché danneggerebbe la loro tradizionale filiera del libro.

La casalinga di Voghera, dovendo decidere tra un ebook a 20 dollari e un libro vero e proprio con copertina cartonata extra lusso allo stesso prezzo, o a meno, cosa comprerebbe?
Io a pari prezzo comprerei il libro di carta tutta la vita e opterei per il digitale solo se costasse meno della metà.
Almeno il libro di carta lo puoi mettere in libreria, lo puoi prestare oppure regalare quando l’hai detto. Un libro digitale comprato a 20 dollari mi darebbe sempre la sensazione di aver ricevuto una fregatura.