La Germania vieta le scommesse ai disoccupati

Il Tribunale di Colonia ha ingiunto alla Westdeutsche Lotterie (Westlotto) di non accettare scommesse dai disoccupati. Con questa decisione si vuole tutelare i meno abbienti dallo sperperare il proprio sussidio puntando su partite di calcio, corse di cavalli e altre amenità.

Il Lotto rovina le famiglie anche in Germania.

La sentenza è unica nel suo genere e ha un po’ di demagogico. Infatti i biscazzieri non hanno il diritto né sono tenuti a verificare che il proprio cliente stia ricevendo il sussidio di disoccupazione, noto come Hartz-IV.

La decisione della corte del nord Reno ha ancora meno senso, come hanno osservato alcuni in Germania, siccome non è possibile effettuare controlli incrociati su chi scommette online.

Certamente, dal punto di vista etico e morale sembra assurdo che i meno abbienti rischino i quattro soldi dei propri sussidi. Ma è proprio tra chi ha più bisogno che il morbo del gioco e del facile guadagno si diffonde più in fretta.