Basta con i messaggi incomprensibili dei computer

La premessa è che a me anche i sistemi operativi considerati più affidabili, in primis  Linux e MacOS,  s’imballano che è un piacere, roba che in confronto Windows Millennium Edition era super stabile.

La giornata di ieri è stata impreziosita da  due crash consecutivi del mio Macbook con Mountain Lion e da un messaggio misterioso di Mail che dice più o meno “sono andato a male, che facciamo, ricostruiamo l’indice?”. E tu che gli devi rispondere? Ricostruiamo! E parte un processo da mezz’ora che spendi con le mani sui gioielli di famiglia, si sa mai che perdi dieci anni di email.

Niente da annullare annulla

Un altro fulgido esempio di messaggio di errore o avviso inutile e incomprensibile. A quanti è capitato?

Poi, entro nei panni di agenzia di viaggi virtuale e prenoto l’ennesimo biglietto per parenti o amici. Ed ecco un’altra splendida schermata!

Web process richiede di firmare usando la chiave

WebProcess richiede di firmare usando la chiave “Apple ID Authentication 2012-07-20″ ecc ecc. E sti ciufoli non ce li mettiamo? Ho studiato informatica, lavorato come sistemista e help desk, faccio il divulgatore informatico da oltre dieci anni ma di questo avviso non ci capisco una mazza.

Fatto sta che la soluzione al mistero è semplice. Se non consenti, il messaggio ritorna davanti al muso per un milione di volte, fino a che non lasci il sito, oppure consenti.

E per fortuna che i Mac sono i computer facili e intuitivi! Alla fine, per la cronaca, sono riuscito a prenotare il biglietto.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • LinkedIn
  • Email
  • RSS
  • Seba

    Quello che chiami errore su iphone in realta serve se scrivi qualcosa e poi lo cancelli, scuotendo il telefono ti reinserisce quello che hai appena rimosso:)

  • Altrove

    Ahahahahaha …. bellissimo.
    Hai tutta la mia comprensione ;)

    PS: anche a me Linux e MacOS (quello di un mio amico) tirano infiniti botti.

  • Ospitale

    Linux significa tutto e non significa niente.
    Ci sono distribuzioni orientate all’utenza normale come Ubuntu e ci sono distribuzioni per smanettoni come Slackware.

    Ubuntu 12.04 pienamente aggiornato, per esempio, difficilmente presenta problemi come quelli descritti nell’articolo. Lo stesso vale per la versione stabile di Debian, naturalmente.

    Detto questo, sono d’accordissimo con Roberto. Gli errori e i messaggi d’avviso vanno resi più comprensibili per tutti tramite una descrizione più esplicativa, senza dover ricorrere a Google per farsi un’idea di cosa significhino (qualche tempo fa è capitato anche a me, proprio con Ubuntu).